username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Tracy Chevalier

in archivio dal 30 mar 2012

19 ottobre 1962, Washington - Stati Uniti

segni particolari:
Altri miei romanzi noti al pubblico sono: Strane creature, Quando cadono gli angeli, La dama e l'unicorno.

mi descrivo così:
Uno dei miei libri più famosi è La ragazza con l'orecchino di perla da cui è stato tratto l'omonimo film, candidato a tre premi oscar.

30 marzo 2012 alle ore 17:51

Strane creature

di Tracy Chevalier

editore: Neri Pozza

pagine: 287

prezzo: 14,30 €

Acquista `Strane creature`!Acquista!

Immaginate un tempo in cui non si parlava dell’evoluzione della specie. Un tempo in cui, anzi, ipotizzare che il mondo non sia rimasto uguale a come Dio lo ha creato equivale quasi a dire un’eresia: l’Onnipotente avrebbe quindi commesso un errore e cancellato qualche sua creatura? In questa immaginazione procede spedita e suadente Tracy Chevalier, la bravissima autrice de “La ragazza dall’orecchino di perla” che spopolò all’inizio del Duemila e che dopo qualche altra prova narrativa è uscita pochi anni fa con “Strane creature”. La storia attraverso la quale ci conduce racconta di Mary Anning, una umilissima ragazza di Lyme Regis che nei primi dell’Ottocento da semplice cercatrice di fossili diventa una vera e propria paleontologa: la affianca una preziosa amica, Elizabeth Philpot, avvantaggiata da una migliore condizione sociale, che contribuisce a renderle giustizia come legittima scopritrice del primo plesiosauro e del primo ittiosauro. L’immaginazione di Tracy Chevalier fa affezionare il lettore alla storia di queste due donne, e la stessa Chevalier se ne sente così legata che conclude il libro spiegando in quali passaggi finisce la Storia e dove inizia la sua fantasia. Un libro da leggere e a cui voler bene. Nel 2010 la Royal Society ha incluso Mary Anning tra le dieci donne britanniche che hanno avuto più influenza nella storia della scienza.

recensione di Cristina Mosca

Commenti
  • R S ADoro questa scrittrice , ho letto tutti i suoi libri, e questo e la vergine Azzura sono i miei mio preferiti. Ha una scrittura molto precisa ed attenta ad ogni minimo dettaglio ,ricostruisce momenti di storia passata come se lei fosse realmente vissuta in quelle epoche. Leggendo i suoi lavori ti sembra come di camminare al fianco dei protagonisti...non puoi smettere di leggere sino a quando non arrivi alla parola fine. Meravigliosa ,rimango quasi sconcertata dalla sua bravura.

    04 aprile 2012 alle ore 11:15


Accedi o registrati per lasciare un commento