username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Valerio Tambone

in archivio dal 13 feb 2014

16 dicembre 1977, Grottaglie (TA)

mi descrivo così:
contadino dell'arte

14 febbraio 2014 alle ore 18:44

Maria Antonietta

Cambiate i carati a un diamante!
Metteteci le incredibili facce di una donna:
i suoi soliloqui col sorriso
l'anima doppia
i dolori di un dialogo che non è un dialogo
sostituite i mille volti della sua struttura chimica
con i mille appartamenti di un cervello
che da tempo
è stato decapitato.
Abbiate paura
le zolle del pensiero si sfaldano
le facce del diamante prendono tutti i colori della follia:
il rosso, il nero, il blu.
Un poliedro matto
che lascia
che perfino una regina abdichi
alla sua maschera di perfezione
finchè guardandosi allo specchio
ella stessa non s'accorga di
esser caduta per il suo stesso
gioiello,
impossibile da portare al collo. 
Troppo pesante per un corpo senza testa
che lasciandosi cadere come una
borraccia d'acqua senza tappo
fa venir fuori 
l' anima pura di un corpo che sapeva amare.
E non lo sà più.
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento