username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Vincenzo Morgioni

in archivio dal 24 ott 2006

12 luglio 1988, Taranto

segni particolari:
Alto, bello, maledetto dalla più antica delle maledizioni: l'Amore

mi descrivo così:
Foscolo dell'era moderna, malinconico, bello e dannato. Amo cantare dell'uomo e delle sue passioni che lo spingono ad essere se stesso fuggendo dalla grigia normalità

24 ottobre 2006

Silenzio

Vago nella notte oscura;

Silenzio;

Silenzio;

Tutti dormono ma io vago

Silenzio;

Silenzio;

Vago e erro tra le onde tempestose dell’animo mio

Silenzio;

Silenzio;

Vago e osservo la città dormiente e io suo sovrano sveglio

Silenzio;

Silenzio;

Vago:non ho tempo per riposare, la vita è fuggitiva e noi fugaci

Silenzio;

Silenzio;

Vago e anche tu mia notte vaghi oscura

Come me.

In cerca

Di una luce

Nel domani.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento