username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Vittorio Salvati

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Vittorio Salvati

  • 06 giugno 2011 alle ore 16:06
    RONDINI

    Rondini
    che volano basse
    a strisciare
    col ventre la terra.
    Rondini
    che s’alzano forti
    a succhiare
    l’odore del cielo.
    Intrecciarsi
    di pinne volanti,
    confondersi
    di striduli canti
    che disegnano
    in cielo
    tratti fantastici
    colorati di suono.
    Una ne cade
    un’altra la segue
    e un’altra ancora.
    La terra
    le accoglie nel grembo
    e le mani
    le afferrano avide.
    Ragazzi!
    solo ragazzi
    armati di fionde,
    anch’essi assetati
    d’azzurro,
    di cielo,
    di voli.
    Perdonateli!
    Io sono più buono
    di loro,
    sono più vecchio
    e più solo.
    Freno le mani
    omicide,
    freno la mente
    perversa,
    odio il sangue
    che gronda….
    ……….
    Perdonatemi!
    non sono più buono
    di loro
    ma solo
    sprovvisto
    di fionda!

  • 09 maggio 2008
    Il tempo ritrovato

    Ho odiato il tempo, quel tempo assurdo
    che quando stiamo insieme mi consola
    e quando sei lontana m’addolora.
    Ho odiato il tempo della tua assenza,
    dei tuoi silenzi, della mia sofferenza.
    Ho odiato il suo scorrere lento,
    i giorni, le ore, gli infiniti istanti,
    il suo cinismo, la sua onnipotenza.
    E mentre l’odiavo, io lo spronavo:
    “Corri – gli dicevo – corri da lei
    e riportamela prima che io muoia!”.
    Ed ora che sei qui, amore mio,
    il tempo che avevo tanto odiato
    adesso sento di averlo ritrovato.
    “Fermati – gli grido – ora sei bello!
    Adesso sì che mi piaci
    e d’ora in poi
    scorri lento, ti prego,
    più lento che tu puoi!”.