username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

William Blake

in archivio dal 05 giu 2003

28 novembre 1757, Londra - Inghilterra

12 agosto 1827, Londra - Inghilterra

segni particolari:
La morte mi ha sorpreso proprio mentre stavo lavorando alle incisioni ispirate alla Divina Commedia di Dante.

mi descrivo così:
Mi ritengo un poeta non comune. Pittore e incisore, sono l'inventore di una forma originale di poesia visionaria illustrata.

13 luglio 2011 alle ore 18:02

Quando si sente ridere sulla collina

Quando si sentono sul prato le voci dei bambini
e si sente ridere sulla collina
il mio cuore, qui dentro, è in pace
e tutto intorno è tranquillo.

"Bambini venite a casa, il sole è andato giù
e sale la rugiada della notte.
Venite, smettete di giocare e andiamo via
finché nel cielo non tornerà il mattino".

"No no, lasciaci giocare, è ancora giorno
e non possiamo andare a dormire;
poi in cielo volano gli uccellini
e le colline son tutte piene di pecore!"

"Va bene, continuate a giocare finché c'è luce
  poi venite a letto".

I bambini saltavano e gridavano e ridevano
e tutte le colline risuonavano.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento