username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Ale Tux

in archivio dal 28 mag 2007

23 maggio 1986, Vibo Valentia

segni particolari:
"Se sono al buio e non posso trovare la strada, mi fermo. Aspetto che arrivi l'alba, arriverà di certo, e poi vado, sicura e veloce". Proverbio africano

mi descrivo così:
Oggi sono una famiglia: io, i miei pensieri, le mie emozioni. Oggi sono una voce che comincia a sentirsi, e ha dietro un anno di voci che erano solo coscienza.

26 marzo 2008

Parole impertinenti

Queste parole sono personaggi di un sogno,
non sono reali,
non esistono.
Non possono essere pensate,
solo lette,
dalla mia testa alla tua,
dal mio stomaco alle tue orecchie.
Queste parole per dirti che il mio pensarti somiglia al cielo:
che ci sia il sole o il disco bianco della luna,
il cielo è sempre lo stesso,
sempre sorprendente,
anche se vestito di colori diversi.
'Notte mio infinito pensiero...
strappa queste parole,
alcuni sogni rimangono ugualmente addosso,
al risveglio.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento