username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Carlo Mieli

in archivio dal 09 ott 2006

20 novembre 1970, Roma

19 gennaio 2007

Il mio sangue

Germoglia nell’attesa viva di un silenzio fermo alle tue labbra,
o della voglia chiusa alle pupille.

Ancora.

Schiude nella luce di due voci sorde all’apparenza,
il suo colore,

reo,
di continuare la sua corsa tra le dita,

rese,
alla tua pelle.

È nella fine del morirti dentro poi,
il mio sangue.

Del tuo sapore.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento