username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Adriana Pedicini

in archivio dal 08 feb 2012

08 luglio 1947, Vitulano (BN) - Italia

mi descrivo così:
Docente di latino e greco nei Licei, ha al suo attivo una silloge di racconti (ed. A. Sacco 2011). A marzo uscirà un libro di poesie. Premiata in vari concorsi.

23 febbraio 2012 alle ore 14:19

Rinascita

RINASCITA

Leggiadre sfumature di forme
indefinite lievitano al ritmo d’Amore
sciogliendosi dal perenne fluire
della Fonte a formare
tessere luccicanti o  opache
scaglie di rocce
ad esprimere con stille
di sangue l’anelito che urla
di dolore o l’abbandono
all’oblio soave
nella ricerca dell’Essenza.

Aguzzi gli scogli che i passi
impediscono lacerano
le piante e spezzano il  respiro.
E si maledicono i vasa electionis
nella vile sventura che attanaglia.
Patibolo lungo da percorrere
alla fine ci attende e croce
più pesante di Cristo.

Ma pietoso cireneo un alito
divino prodigioso vicino o lontano
dissolve la nebbia dagli occhi che sguardi
di odio pietrificarono o semplicemente
il male di vivere.
Allora vedi bucaneve forare
il manto perlaceo o gocce di
lacrime mutarsi in veroniche
lungo i polverosi sentieri dell’anima.
Allora crescente sinfonia
si leva il palpito di vita che
ora modulando cadenze
sofferte ora squilli gioiosi
si  nutre  dei soavi frutti d’amore
spiccati dall’albero secolare dell’Universo.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento