username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Amalia Varone

in archivio dal 30 giu 2007

09 novembre 1961, Casagiove

segni particolari:
Curiosa, amante della vita, volitiva. Ho pubblicato due libri di poesie in lingua "Farfugliante Cuore" (2001) e in vernacolo "Guardanneme 'ntuorno" (2007)

mi descrivo così:
Solare, altruista, disponibile, amante del bello e dell'arte, della poesia e delle emozioni.

09 luglio 2007

Uomo

Nei tuoi occhi scruto greve affranto,
bocca languente, rauca di suoni,
idioma solamente rabbia,
trascini vita quale fosse dramma!


Ascolta se vuoi per un istante!


Se l'erba e fiore hanno loro corso
sotto cielo che pure li tempesta,
vento archetta e gambo spezza:
apre corolla tutto suo splendor!
Se lavorìo osservi tu d'insetti
intercettanti di compagne il passo
monotono fan percorso retta,
sfuggon da orma inganno:
riprendono tosto loro lena!
Non sostengo che l'affanno muoia,
per incanto, mondo si dipinga
o, per magia, bacchetta cambi sorte:
Meravigliati dell'esser vivo,
del sorridere e cantare ancora!
Libero da catene e ferri
oltraggio a dignità di stirpe!
Guarda fratello, tendi mano a chi, per odio
corruga i confin del viso.
Pianto asciuga di bambini inermi,
per fanatismo bersaglio di cecchini.
Offri carezza a chi punta fucile!
Nell'incontrarlo sussurra piano "T'amo"
Non attender
ti si riempia mano o presto la stadera


Deriso, schiaffeggiato Tu va' innanzi!
Dipingi arcobaleno per i figli!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento