username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Andrea Castellini

in archivio dal 13 lug 2011

31 dicembre 1972, Forlì - Italia

segni particolari:
Creativo applicato alla musica ed alla scrittura. Per quanto riguarda la musica...

mi descrivo così:
Creativo applicato alla musica ed alla scrittura...niente deve essere banale.

16 luglio 2011 alle ore 18:00

Delirio del sentiero Meraviglia

Intro: Un po' fantasy.

Il racconto

Francesco non dorme, si sveglia ogni notte per uscire e percorrere il sentiero Meraviglia.
Ogni margherita raccolta al buio gli regalerà un gelato sotto il sole di agosto.
Ogni traduzione dal linguaggio delle cicale gli varrà un sabato con papà.
Ogni stella cadente lo porterà al circo.
Sotto ogni sasso pitturato si nasconderà un germoglio di fragola, e poi con le tasche
 piene di sassi via a cercare qualche pinolo da schiacciare.
Il casolare tra i due fiumi non ha il catenaccio alla porta, per invogliare ad essere
scelto tra tanti ripari, vecchi e perciò abbandonati.
Nubi rosee scendono dall' alto sulla luna, prima come un pastello, poi cancellandola.
Per ogni crepitio di pioggia si lavavano i sassi e bevevano le fragole.
Ad ogni scroscio le cicale tacevano ed alle margherite buone bastava una tiepida
luna per restare aperte.
Ad ogni stella era promessa un po' di meraviglia per far giocare Francesco con gli
elefanti, niente più.
Tutte le radici della notte ora brillano fuori dalla terra.
Francesco scappa a casa impaurito e non sarà mai più giorno e domani è sabato.
Ma se la pioggia tornerà sarà di notte, pioverà con la luna e tutto sarà rosa.
Ora Francesco non riesce più a tradurre le cicale e domani è sabato.
Il vento abbatterà la porta, spallata dopo spallata, per lasciare che il vecchio casolare
 inviti meglio ad essere scelto tra tanti ripari, vecchi e perciò abbandonati.
Francesco non vedrà papà domani ma starà tutto il tempo nel vecchio casolare tra i due fiumi;
e nessuno si sentirà abbandonato.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento