username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Andrea Castellini

in archivio dal 13 lug 2011

31 dicembre 1972, Forlì - Italia

segni particolari:
Creativo applicato alla musica ed alla scrittura. Per quanto riguarda la musica...

mi descrivo così:
Creativo applicato alla musica ed alla scrittura...niente deve essere banale.

18 agosto 2011 alle ore 20:34

Delirio della serendipità

Il racconto

Il mio amico immaginario Davide scrive...
La serendipità è un' arte o una sfortuna mentale?
Negli esperimenti la normalità si concretizza
in un fallimento; solitamente il ricercatore non si
incazza del fallimento in quanto tale
ma non sopporta di trovarsi su un binario morto.
Nel mio piccolo sfrutto associazioni mentali
per delinquere finalizzate al controllo del
mercato degli stupefacenti legami con il mondo.
Tranquilli, il legislatore idiota ci penserà presto.
La serendipità di chi trova la moglie a letto
con il capufficio, magari si cercava l' intimità
familiare e ci si ritrova un aumento di stipendio.
Pubblicità.
-
Quando presi l' ascensore,
per raggiungere il mio amore,
sì bloccò per lunghe ore,
non per lei fu il batticuore
c' era un altro seduttore?
-
La serendipità del cercatore di porcini che trova
psilocybe e rincasa comunque soddisfatto.
Oppure l' automobilista ubriaco che sbaglia
strada e si ritrova di fronte ad una cantina
sociale aperta alle quattro di mattina.
il barbone scaltro che trova un panetto di fumo
nel cassonetto differenziato delle
sostanze pericolose.
Il botanico genetista della domenica
( giocando a sostituirsi a dio nel giorno
della non creazione ) che inventa di sana pianta
una pianta che non si ammala mentre cercava un
rimedio ai funghi che aggrediscono funghi
coltivati nella serra del podere del falso barbone.
La moglie che sperava in un toro di amante
e si ritrova un capufficio che parla per rime.
Pubblicità
-
Mia adorata, ma che fate?
Sono qui e voi vi spogliate,
non mi attrae come vi date,
le mutande van strappate.
-
Un giorno incontrai l' automobilista ubriaco che,
sbagliando ancora strada era finito in un vigna.
Ci rollammo un po' di pampino e mi confidò che
si voleva suicidare.
Pochi giorni dopo lo ritrovarono steso sulle
rotaie di un binario morto, ancora vivo, e s' incazzò.
Il cercatore di funghi fu ritrovato disperso e spaesato
senza più la psilocybe ed il falso barbone s' incazzò
in quanto il cercatore girava abusivamente nel proprio
podere a caccia di porcini che non poteva raccogliere.
Sembra che al lunedì la monsanto si fosse interessata
dei risultati conseguiti dal genetista della domenica.
La polizia cerca ancora il panetto crimonoso
nel cassonetto differenziato delle
briciole di pane per pennuti.
Due anni dopo.
Alcuni ricercatori han dimostrato che il pampino
non sballa.
La monsanto ha brevettato la psilocybe cubensis
senza psilocibina.
L' ubriacone al volante non è più un pericolo
costante, si è schiantato in autostrada, cappottandosi
e sbattendo contro uno stabilimento di alcolici dalle
parti di Coccaglio.
Tre pubblicità contro la guida in stato di ebbrezza.
-
Mi ritrovavo in una buia caverna,
e per vedere usavo una lanterna,
Per il freddo avevo una cisterna,
empia fino all' orlo di Averna.
-
Occhio al cartello stradale,
molto utile a non farsi male,
rispettarlo poi è normale,
se non vuoi il tuo funerale.
-
Al volante sono un asso,
con la freccia poi sorpasso,
ai duecento me la spasso,
poi cappotto e poi trapasso.
-
Il genetista della domenica si è convertito
al cattolicesimo e continua i suoi esperimenti
dal lunedì al sabato.
Il cercatore di funghi dopo il trip è diventato gay
e sta con il barbone scaltro che nel frattempo
ha venduto il podere ad un demanio gestito
dalla forestale che viene ora utilizzato per
coltivare ganja al riparo da occhi indiscreti.
Il capufficio ha ucciso la moglie del cornuto
per le troppe pretese del marito.
Pubblicità.
-
Non sopporto donne avide,
né mi piaccion quelle pavide,
le sorelle poi di Davide,
sono uniche ma gravide.
-
La polizia cerca ancora il panetto criminoso
nel cassonetto differenziato delle
briciole di pane per pennuti.
Direi lenta ma metodica come molti errori...
La serendipità è la mia Susy che
ubriaca fradicia va con gli altri cercandomi.
Anche Davide si è fatta,
questo è troppo...

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento