username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Andrea Castellini

in archivio dal 13 lug 2011

31 dicembre 1972, Forlì - Italia

segni particolari:
Creativo applicato alla musica ed alla scrittura. Per quanto riguarda la musica...

mi descrivo così:
Creativo applicato alla musica ed alla scrittura...niente deve essere banale.

29 luglio 2011 alle ore 20:07

Delirio pingue

Il racconto

Baron Karza è un ricco lottatore di sumo gay
giapponese di colore ed ha l' età di un
cinquantenne; infatti ha 50 anni ed
approssimandosi la fine della carriera,
ha deciso di scrivere un libro su un presunto
problema tra i lottatori di sumo gay; il titolo è:
" Come diavolo si fa a fare sesso fra di noi ",
1440 pagine più l' " introduzione " del sociologo
Fog Cutter, edizioni Nipponpon.
In Giappone ha venduto 30.000 copie mentre
negli states ne ha vendute 70 milioni ed è alla
69esima ristampa.
Incredibile come gli americani siano tanto
appassionati al sumo...
Nell' " introduzione " il sociologo Cutter ha cercato
a modo suo di far comprendere che il sesso gay
tra avversari avvicina all' amore, insomma
picchiare per lavoro l' uomo della tua vita
non solo è eccitante ma favorisce una più
ricercata intimità dal momento che l' aggressività
negativa è già stata sfogata ed in più remunerata.
Fog Cutter nei suoi preamboli è incredibilmente
persuasivo...è il Morelli dei sociologi ed offre
sempre punti di vista convincenti come un bravo
avvocato li offrirebbe ai propri nemici in crisi.
Ho letto un' intervista a Baron Karza ed a
grandissime linee ho capito che tipo di uomo sia,
molto grasso, gay, ambidestro, avaro e scontroso
ma con gli occhiali da vista, un capellone
fumacanne che non vede il suo pisello da
parecchio, né se pisciasse in piedi né se provasse
cautamente a sfondare la tazza vedrebbe il
suo piccolo micronauta.
Il suo rapporto con il cibo, a detta sua è buono;
il motivo è che non lo sopporta, lo divora per
eliminarlo...mah !
L' intervistatore in quel mentre ha chiesto a Karza
cosa facesse per i bambini affamati e denutriti di
pelle nera.
Lui si è messo a ridere, poi si è improvvisamente
messo a piangere ed infine si è messo il cappello
e se ne è andato; è quindi poi tornato con cinque
focaccine e tre bomboloni e si è messo da parte
masticando ed ingurgitando in religioso silenzio.
Le sue passioni sono, oltre al culo ed il sumo,
i manga giapponesi che trattano il difficile rapporto
tra i lottatori ricchi gay ed eterosessuali poveri
nonché anoressici che lottano per vivere;
Il classico manga esistenziale giapponese che
fa della diversità un piacevole punto d' incontro
senza far menzione del colore della pelle.
Baron Karza  ha recentemente aperto una società,
la p.i.ng.u.e...che sta per Parrucche In Nylon
Giapponesi Utilizzabili Eternamente.
Non sarà mica uno di quei capelloni fumacanne
trapiantati?...Odio chi si fa le canne se si trapianta
i capelli ma porta gli occhiali ed è ciccione e gay...
Recentemente Karza è venuto in Italia al gay pride
di Roma in veste di Dj per pubblicizzare un nuovo
articolo per sexy shop, il Manga Mengone,
il fallo studiato per il ciccione, creato per riuscire
ad inserirselo da soli evitando inevitabili e dolorosi
crampi a braccia e schiena e dunque il relativo
ed immancabile affaticamento respiratorio.
Ha fatto incetta anche delle versioni italiane
dei suoi manga preferiti eppure io, se non altro,
leggendo e potendo capire i dialoghi,
ho conosciuto un Baron Karza più sumoristico.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento