username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Aurelio Zucchi

in archivio dal 08 gen 2019

07 febbraio 1951, Reggio Calabria - Italia

segni particolari:
Amo definirmi uno "scrivente".
Priorità assoluta è il mare, poi viene tutto il resto.

06 dicembre 2021 alle ore 13:28

Ajsha

 
La domenica che rivide Ajsha,
non volle farsi leggere la mano.
 
La vide assorta, chiusa come una i,
e che guardava soprattutto il cielo.
Le domandò allora cosa avesse,
dov’è ch’era finito l’estro suo,
la parlantina solita di sempre
ai piedi dei gradini della chiesa.
 
Rispose lei ed anche a malapena
di non avere voglia della vita.
 
Nessuna quotidiana profezia,
Ajsha chiese al signor Rossi
notizie fresche della primavera
mentre cascate di capelli neri
smorzavan flussi dell’antico ardire
e in rossi lobi gli ori erano rame.
 *
Stesura 2009
Menzione Speciale I Ed. Premio Internazionale di Arti Letterarie “Thesaurus” Sezione poesia inedita “Trofeo Salvatore Quasimodo” (2012)
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento