username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Aurelio Zucchi

in archivio dal 08 gen 2019

07 febbraio 1951, Reggio Calabria - Italia

segni particolari:
Amo definirmi uno "scrivente".
Priorità assoluta è il mare, poi viene tutto il resto.

01 gennaio alle ore 11:54

Buondì

 
La notte è andata via veloce
passando sopra replicati sogni
che tutti quanti volevamo veri
per candidarci ad essere felici.
 
Intanto l’alba ormai tossisce,
ha spento già l’ultima stella,
sbadiglia ora all’orlo di collina
e al mare, di nuovo suo fratello.
 
Buongiorno allora vorrei dire
a quelli che si destano dal buio,
a gioie minute e subdoli dolori
che come sveglie sento risuonare.
 
Buondì ai gabbiani che non vedo
dal mio balcone di città sedata,
al pescatore che alla prima luce
governa barca in sudore ed acqua.
 
Buondì al pane ancora profumato,
al vagabondo fuori dalla notte scura,
allo squadrone dei potenti in Terra,
ai bimbi insonni d’Africa che aspetta.
 
Buondì a voi, amori nostri immensi
avvolti ancora nel vostro dolce sonno,
nel supplemento di un segreto sogno
che sia capace di svegliarvi al meglio.
*
Sereno 2021!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento