username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Aurelio Zucchi

in archivio dal 08 gen 2019

07 febbraio 1951, Reggio Calabria - Italia

segni particolari:
Amo definirmi uno "scrivente".
Priorità assoluta è il mare, poi viene tutto il resto.

23 dicembre 2019 alle ore 21:03

Datemi un'alba

Datemi un’alba
di quelle che vedevo tempo fa
mentre passavo l’esca viva
a Gino, mio fratello, 
equilibrista sullo scoglio nero.
 
Assicuratevi, però,
che l’ora sia la più giusta
che il mare sia protagonista
col sole a fargli buona spalla
ancor prima d’esser semicerchio.
 
Mettete, se potete,
la scia d’un vecchio gozzo in legno,
i primi suoi riflessi in acqua
e il viso asciutto d’un pescatore
che chiamerete Peppe, e basta!
 
- Peppe! Dov'è che vai questa mattina? -
- Io vado dentro, dove lui mi porta.Poi butterò i cento e passa ami e aspetterò, caffè e sigaretta in bocca. -
 
Datemi un’alba,
di quelle che vedevo tempo fa
ed io la fermerò,
dovessi usare il chiodo d’oro
al quale ho appeso nostalgie perenni!

 
*
Anno di stesura 2007
Tratta da “Appena finirà di piovere” (Global Press Italia 06/2010)

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento