username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Aurelio Zucchi

in archivio dal 08 gen 2019

07 febbraio 1951, Reggio Calabria - Italia

segni particolari:
Amo definirmi uno "scrivente".
Priorità assoluta è il mare, poi viene tutto il resto.

14 dicembre 2020 alle ore 11:03

Inquietudine

Non basta uno squarcio d’azzurro
tra nuvole poste sul piede di guerra,
sorde al richiamo di spostarsi un po’,
determinate a completare l’opera.
 
È l’inquietudine di questi tempi,
la paura di aver paura della paura,
del declino dei valori umani
che pure è palese, è sotto gli occhi.
 
Nei giorni in cui tutti protesteremo
per una guerra che offende il mondo,
terre e cuori non subiranno sismi.
 
Ci apriremo in un grande girotondo
e in mezzo metteremo gli sciacalli
e li derideremo e li consumeremo
tra i fumi più densi dei loro errori.
 
Poi, forse, questo stesso squarcio
si tramuterà in cielo, mai così atteso.
  
*

(2009)

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento