username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Aurelio Zucchi

in archivio dal 08 gen 2019

07 febbraio 1951, Reggio Calabria - Italia

segni particolari:
Amo definirmi uno "scrivente".
Priorità assoluta è il mare, poi viene tutto il resto.

12 agosto 2021 alle ore 12:16

Preludio d’alba

Nel pieno d’una notte senza tempo
dov’anche il vento, prono, par temerla
aspetto l’aurora, la migliore.
 
Paura d’esser troppo sol m’invade
e non v’è sonno in vena d’aiutare
questi miei occhi rintanati e stanchi.
 
La voglia di trovar sicuro approdo
mi spinge nel perimetro del cuore
ma non mi basta, punto dritto al fulcro.
 
Per isolar ricordi da afferrare,
dolori e gioie sono in bella vista
storditi dal passar lesto del tempo.
 
Incantevole, una luce appare
e del buio la coerenza infrange
fermando accanto a me la bella corsa.
 
Rimbocca la coperta, mia madre.
Carezza ch’ogni mio timor annulla
lampeggia per diradare il nero.
 
Preludio d’alba ancora mi sorride.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento