Alberto Asor Rosa
  • Roma, 23/09/1933

Biografia

Sono un intellettuale di formazione marxista. Professore universitario e scrittore.

Segni particolari

Il mio cognome è palindromo, può essere infatti letto da destra verso sinistra e viceversa senza mutare significato.

Scritti da Alberto Asor Rosa

7 su 7

Il meglio e il peggio della vita vengono sempre da dentro, chi vi racconta il contrario non sa di che parla.

Mi preme soltanto rammentare che l'ipocrisia dei governanti non ha basi oggettive e che quando essi difendono le loro buone ragioni, in realtà difendono in primo luogo se stessi, cioè il loro potere.

Se un soldato non può che vincere, non è un buon soldato, è un buon macellaio.

Non importa ciò per cui si combatte, ma se si vince o si perde. Questo è veramente un principio imperiale.

Chi sta in mezzo ai clamori del mondo perde più facilmente la nozione sia del passato che del futuro.

Quando sulla scena mondiale c'è chi può decidere ciò che vuole, è il quadro del diritto internazionale che si modifica radicalmente.

Tra il conoscere e l'essere persuasi prevarrà sempre, nella generalità delle persone, la seconda tendenza.