Oriana Fallaci
  • Firenze, 29/06/1929
  • Firenze, 15/09/2006

Biografia

Giornalista e scrittrice italiana. Con i miei libri e articoli sulle tematiche dell'11 settembre, che hanno suscitato sia interesse che contestazioni nel mondo politico e nell'opinione pubblica, mi colloco ideologicamente in una posizione che io definisco di "difesa della cultura occidentale".

Segni particolari

Ho vissuto a New York, nell'Upper East Side di Manhattan. Per molti anni ho lottato contro il cancro, da me definito "L'Alieno".

Scritti da Oriana Fallaci

10 su 11

Per non assuefarsi, non rassegnarsi, non arrendersi, ci vuole passione. Per vivere ci vuole passione.

L’abitudine è la più infame delle malattie perché ci fa accettare qualsiasi disgrazia, qualsiasi dolore, qualsiasi morte.

L'America è un elefante che può permettersi qualsiasi lusso, anche il lusso della tolleranza. E se la critichi non sente neanche il solletico, se lo sente ne ride come di un pizzicorino sotto l'ascella.

Il coraggio è fatto di paura.

Esser donna è così affascinante. È un'avventura che richiede un tale coraggio, una sfida che non finisce mai.

Essere mamma non è un mestiere, non è nemmeno un dovere: è solo un diritto tra tanti diritti.

La libertà è un dovere prima che un diritto.

Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo. Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre.