Vincenzo Calò
  • Francavilla Fontana (BR) (Italia)
  • 22/12/1982

Biografia

Pensare è un dolore a cui ci posso credere. Seguo la mia persona rivolta ai processi dove non v'è legge che ti soccorra ma riserve assolutamente incontestabili.

Segni particolari

Scrittore ed aspirante pubblicista. Scrive per il periodico di Roma "L'Attualità", trattando temi etico/sociali. Collabora per riviste letterarie  e non. Ha ricevuto numerose mensioni e segnalazioni nel campo nella poesia e narrativa. Cura la web/fanzine musical "Suoni del Silenzio" con A. di Lena.

Aforismi di Vincenzo Calò

4 su 4

Nei bisogni forzati, gratto le delusioni.

La Tv se accesa ti possiede

Il pieno si fa prima di cominciare.

Pensare è un dolore a cui ci posso credere. Seguo la mia persona rivolta ai processi dove non v'è legge che ti soccorra ma riserve assolutamente incontestabili.