username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cecilia Cozzi

in archivio dal 03 ago 2015

23 luglio 1992, Ancona - Italia

segni particolari:
Lascia che siano solo la tua passione e i tuoi sogni a guidarti: è solo così che otterrai le ricompense più grandi

mi descrivo così:
Scrittrice. Studio e amo divulgare la storia e la letteratura classica, problematizzare e attualizzare l'antico - Collegio di Merito Bernardo Clesio Trento, Università degli Studi di Trento, Corso di laurea Magistrale in Filologia e Critica Letteraria

03 agosto 2015 alle ore 17:29

Aspasia storia di una donna

di Cecilia Cozzi

editore: David and Matthaus

pagine: 194

prezzo: 15,90 €

Acquista `Aspasia storia di una donna`!Acquista!

Può la dea Cipride sconvolgere e smuovere gli animi e avvicinare due cuori?
Può la democrazia in una città colta come quella di Atene nel V secolo A.C. decidere sulla vita o morte di una persona? Può la capacità dialettica o lacrime sincere salvare da un destino certo?
Tutto questo accade e si percorre nell’avvincente storia di Cecilia Cozzi.
 
Passione, sagacia, rivisitazione di quanto accadeva e di come nella vivace cittadina ci fossero cose e modi di vedere che possono riflettersi tutt’oggi. Sicuramente non capiterà facilmente di incontrare personaggi loquaci come un Erodoto, un Protagora, un’Anassagora, un Socrate o un abile scultore come Fidia.
Un’Atene così paradossalmente chiusa e aperta, che trova la sua personificazione in Pericle, caloroso stratega e condottiero, che aveva “protetto” gli ateniesi imponendo la legge di rendere legittimi i matrimoni contratti tra gli stessi, escludendo tutto ciò che proveniva da fuori.
Ma è in questa forma di tutela e al contempo di limitazione che si ritroverà ad affrontare una battaglia più grande di lui quella con Aspasia. Donna amabile, bellissima e confidente. Saggia dispensatrice di consigli, che ogni uomo vorrebbe accanto ma proveniente da una terra straniera: Mileto.
Questa, tornata a Atene con il padre anziano Alcibiade, resterà subito affascinata dalla carica di Pericle e viceversa, tanto da affrontare un’intera Agorà, e dicerie pur di vivere il loro amore.
Aspasia, dai più ritenuta l’etere per eccellenza, dall’amato e da chi la stimava, l’unica carismatica fiamma che con profondo amore di vera moglie (seppure non per legge), ha donato tutta se stessa per la famiglia e per la patria che l’accolta. Amante, sposa, madre, filosofa, colta e politica memorabile, che per amore, solo per questo, affiderà la sua stessa esistenza a chi ha concesso e aperto il suo cuore.
Un romanzo struggente, e una presa visione di una figura fuori dal comune, o forse volutamente celata, poiché troppo splendente. Ma come si sa dietro a un grande uomo esiste una grande donna e la verità prima o poi, seppure dopo millenni, trova la sua giusta dimensione.

 
 

recensione di Dulcinea Annamaria Pecoraro

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento