username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Cesare Moceo

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Cesare Moceo

  • Ieri alle 21:28
    Ti aspettiamo Pietro

    Nel silenzio delle notti
    con lo sguardo perso nel vuoto,
    la mente si dilata...
    fino a ricordar affetti e passato
    a riveder luoghi d'infanzia
    ormai lontani,
    rivivere situzioni accadute
    che ancora oggi
    generano
    allegria e felicità.
    E allora quel silenzio,
    con le sue urla assordanti,
    ci riporta al presente
    fatto di sentimenti e d'amore,
    colonna portante
    d'ogni esistenza,
    a trovar rifugio
    nella pace interiore,
    divenendo la catarsi
    che aiuta a ritrovare
    l'equilibrio
    e riaccende la speranza.
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati

  • Ieri alle 21:14
    Amarti



    dove il tuo divino golfo
    volge a levante

    siedo ogni dì

    a cullarmi ancora
    nel tuo grembo

    mentre in me vive
    il tuo alito immortale

    Cefalù

    io canto le tue pietre
    e il tuo mare

    e la dignità che t'appartiene

    Fino a che l'onda
    struscera' la tua riva

    e il sole ne scaldera'
    la sua cresta

    fino a che il mare
    pascera' i tuoi figli

    e il suo amore
    ne avvolgera' le menti

    sempre rimarranno eternI

    il tuo nome le lodi e gli onori
    che il mondo ti deve
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati

  • Ieri alle 21:13
    Notte calabrese

    Fermo insonne

    a scrutare la luna in cielo

    m'accorgo all'improvviso
    di certe mie espressioni meditative

    a farmi sentir felicemente abbandonato
    alla mia solitudine

    scavata e levigata
    da lacrime di tristezza e di reliquie

    E guardo perso
    tra le nuvole che scorrono lente lassù

    a rendere inutili i silenzi
    e invadermi di pensieri e nostalgie
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati

  • Ieri alle 21:11
    Quello che sento

    La mia passione

    a cui sarà riservato
    il miglior angolo di cielo

    baluardi di pensieri

    ormai morenti

    eretti alla memoria

    a godere di ricordo eterno

    nella virtù
    di trasmettere ai posteri la mia felicità

    a divenire recondite
    e intime sorgenti di storia

    nella quiete dei cuori innamorati

    nella loro gloria
    e anche nelle umiliazioni
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati

  • Ieri alle 21:09
    I misteri della natura

    Venti di maestrale
    soffiano forti
    scuotendo di brutto
    il tronco degli alberi
    appassiti dal caldo
    dell'estate appena scorsa
    Si dimenano i rami
    lasciando cadere dal loro fusto
    squassato dall'impeto
    foglie e fronde
    che trasportate nell'aria
    mandano messaggi d'affanni
    ai cuori che battono
    E la mente percossa
    rimane a riflettere invano
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati
     

  • domenica alle ore 21:50
    Appartenere al branco

    Conoscersi a fondo nei pensieri
    senza capacità di giudicarsi

    e sentire addosso sensi d'onnipotenza

    che esaltano interiori
    incoscienze di responsabilità

    celate in sofferenze dell'anima
    a lungo represse

    da non saper più
    quale strada intraprendere

    E favorire così l'impercezione
    degli atti impuri che si commettono

    generando ambizioni distruttive

    che aderiscono perfettamente
    alle dinamiche criminali che la mente sviluppa

    nel sentirsi attratta dai magnetismi della vita

    E nel tempo pagarne le conseguenze

    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati
     

  • domenica alle ore 21:48
    Farfalle da prendere con desterzza

    Contrazioni spasmodiche
    insultano pensieri
    robusti e inflessibili
    caratterizzati da emozioni
    invase da passioni
    che non riescono a svecchiare
    nello scorrere dei giorni
    Mal di pancia stagnanti
    che la siccità dei cuori ingiallisce
    e che si donano e si trapiantano
    in menti sedute da tempo
    alle fermate della vita
    .
    Cesare Moceo @

  • domenica alle ore 21:46
    Odio senza parole

    Pensieri

    a neutralizzarsi tra loro

    mentre ghigliottine avanzano
    a tempo indeterminato nel Nulla

    somiglianti a soluzioni immediate

    E là

    le attende la cattiveria di certi uomini

    solisti che non sbagliano alcuna nota

    comandanti di plotoni d'insetti
    ibernati in sottili strati di promesse

    confinate in grossi fiori
    cresciuti in falsi giardini dell"Eden
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati

  • domenica alle ore 21:45
    Grazie a tutti

    Grazie a tutti

    Illustri compagni di viaggio
    nel bel mezzo del vivere
    hanno portato scompiglio e saggezza
    al mio sentirmi
    albero dai rami pendenti
    Ed ero quasi
    come un salice piangente
    a condurre la vita sbattuto
    da venti impetuosi di tormenti
    che chiedevano oneri
    in contropartita agli onori
    e cantavano forte in coro
    con le incudini su cui ho forgiato
    i miei giorni e le mie passioni
    Ora sento solo
    piacevoli rumori dell'anima
    misti a voci di poesia
    in una musicalità e espressioni
    che fan divenire lauti pranzi
    le più piccole briciole di vita
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati

  • domenica alle ore 21:41
    Intrecci d'assoluzioni

    Permeato vivere
    di pianti e incoscienze
    ove consunte ore
    nel mio disaccordo
    sciupano vite attaccaticcie
    dilapidate da emozioni
    opposte a ogni poetare
    infiorescenze incancrenite della mente
    diseredate nella fragranza
    dai versi che l'anima esprime
    in certi momenti del suo Essere
    nell'ammucchiare ansie
    e dolenti fardelli
    in cataste di timori e tormenti
    e farle esplodere
    in agghiaccianti disumanità
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati

  • domenica alle ore 21:38
    Stalloni sempre al galoppo

    Risposte terribili e crudeli
    sconvolgono innocenti domande

    in contraddizioni complesse

    a calpestare i colori della vita
    e gli equilibri interiori

    fino a farli diventare umanismi
    al netto d'ogni morbosità

    nel galoppo dei drammi che dismettono
    lutti e compassioni nell'anima

    per divenire attese di nuove emozioni
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati

  • giovedì alle ore 20:43
    Grida d'avvertimento

    Emozioni sfuggite ai cassetti dei pensieri a rodere di bile le passioni e mandare al macero verbi d'insofferenza che guarniscono discorsi d'incoerenza arenati negli ampi seni delle delusioni e che danno ritmo di diversità ai momenti vissuti a lume di candela nelle intese imperfette tra la volontà di vivere e il desiderio d'eroismi Sensazioni a invocare versi diversi che i coraggiosi non hanno mai conosciuto . Cesare Moceo @ Tutti i diritti riservati

  • giovedì alle ore 20:40
    Saranno respiri o sospiri?

    Saranno respiri o sospiri ? Vecchie e decadenti passioni nel loro desiderio di rinascita cercano tra gli anfratti della mente nidi ronzanti a dar rifugio a poche elette emozioni intente a guadare fiumi senza ponti e intrecciare fili di lino con cui tessere camicie nuziali all'anima nel suo sposalizio con i tormenti . Cesare Moceo @ Tutti i diritti riservati

  • giovedì alle ore 20:36
    È certi

    E certi occhi guardano da un'altra parte Artefatti logorii fan cadere a lungo andare dai pulpiti più eleganti inesperienze e falsi ingegni in clamorosi fallimenti compagnie di Bacco tabacco e Venere E si manifestano immediati i pensieri malfamati celati nel tempo dietro sportività muscolose e soffi fintamente pregiati di fiati di pseudo romantici sognatori a svelare al mondo imprese da impostori . Cesare Moceo @ Tutti i diritti riservati

  • giovedì alle ore 20:32
    Antipatie inacidite

    Antipatie inacidite Entusiasmi s'accostano a sensi di volontà sconosciuti ai più nel coraggio che non tutti hanno d'estinguersi pagando dazio alla vita Coraggiosi a metà impugnano la penna nera del disappunto restando malmessi a tralasciare le ore scoccanti di proverbiale fame e perdendosi in fissazioni cercate e trovate per distrarre gl'inizi d'ogni dubbio in versi di passeri che addormentano chi già dorme gemme senza più alcun valore ferite nella reputazione e relegate in luoghi d'inferno a ripetere litanie rinchiuse in astucci per reliquie a formare il loro patrimonio ormai deriso dall'andar dei tempi . Cesare Moceo @ Tutti i diritti riservati

  • giovedì alle ore 20:28
    Uomini d'altri tempi

    Uomini d'altri tempi Aliti d'antiche pignatte bardate di volontà rampicanti rese famose dall'aver recato conforto al mondo respiri dai movimenti cadenzati indossati sulla propria pelle sudata d'onore Beniamini delle folle a scavare i cuori e donare timore e amore nella condizione di trattenere il fiato di qualsiasi mente abbian potuto raggiungere senza lasciarsi calpestare da lodi approvazioni o lusinghe e per questo i loro versi esser ricordati nell'eternita' capolavori di grandi artisti . Cesare Moceo @ Tutti i diritti riservati

  • 09 settembre alle ore 7:41
    Orgoglio fierezza e austerità

    Ho vissuto nella certezza che le gesta dei propri avi potessero divenire nel tempo fari di porti accesi per i posteri che cercano migliori approdi senza che essi adombrino né le virtù né i difetti e per questo convincimento ho il narcisistico piacere di mostrare le cicatrici che porto nell'anima Si potranno disprezzare le mie umili origini fatte di fame e pidocchi ma non ciò che ho costruito con dignità e fatica . Cesare Moceo @ Tutti i diritti riservati

  • 08 settembre alle ore 21:31
    Occhi che piangono

    Son qua

    a rimirare il mare e le sue onde

    riflesso variegato dei tumulti del mondo

    a curare con la salsedine
    le mie ferite mai richiuse

    cicatrici eccitate e commosse
    dell'età che ormai mi pesa addosso

    e che fa i conti con intolleranze e pregiudizi

    E là nella volontà di non farmi fiaccare
    nè dal tempo nè dal dolore

    continuo a soffrire
    per fuggire dai confini del mio Essere

    e guardare al di fuori di me

    in quell'indifferenza dove l'anima è bandita

    nel fervore di condividere
    l'essere selvaggio della natura umana
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati
     

  • Scottato dal camminare da sempre
    sul fuoco che cova sotto la cenere

    faccio rinascere con me ogni dì
    magnanime rinunce

    pennellate di pace a venirmi in soccorso

    fra i marosi ancora impetuosi
    della mia avanzata età

    e irradiarmi di luce calma
    nel pieno rigoglìo del mio tramonto

    torbido di sinceri desideri e di ribollenti passioni
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati Foto

  • 08 settembre alle ore 20:59
    L'aridità di certe paludi

    Stramazzano nell'anima
    flebili raggi di sole a penetrare
    la penombra grigia dei tormenti
    trascinando dietro di sé
    minute pallide emozioni
    che si mescolano tra loro
    nel destino infame di illudere la vita
    E subito vortici di venti gelidi s'aggirano
    con entusiastico fervore
    in quell'angusto spazio mortale
    alternati a calde saette
    in un miscuglio il cui terribile impeto
    erompe nella delusione e nella follia
    dando peso e grande valore
    agli altari fumanti del Nulla
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati
     

  • 07 settembre alle ore 21:15
    Vita grama

    Recito ancora dal mio palco

    proteso sullo sporto panoramico delle emozioni
    che hanno come fondale nulla se non il cielo e il mare

    con l'orizzonte a unirle e inondarmi d'amore e pensieri

    incesti senza macchia e neppure paura

    E ricevo in premio la giusta punizione
    d'essere confinato entro mura di fiamme

    subissato dall'inseguimento spasmodico
    di lingue di fuoco

    a riempire i giorni che trascolorano precipitosamente

    e rendono eterna la mia inquietudine
    ...e la mia adolescente follia
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati

  • 06 settembre alle ore 21:04
    Le onde della speranza

    Cammino il mio mondo
    su aspri promontori

    come se vivessi un sogno
    non diverso dalla cruda realtà

    forse perchè ho imparato a vivere la vita
    laddove ho incontrato la mia realtà

    facedomi piacere nei sentimenti sepolti
    ciò che sfuma col tempo

    E ho fatto di necessità virtù

    cercando e trovando la mia via di fuga
    tuffandomi nel mare nero dell'inchiostro

    con l'unico scopo di mettermi in salvo
    e raccontare il mondo e il suo vibrare

    Là mi sono bagnato l'anima
    dei drammi di tutti i giorni

    e là nuoto affondo e affioro
    tra le onde della speranza
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati

  • 06 settembre alle ore 20:42
    Simbolo di libertà

    E tu angelo del mare

    assieme agli altri tuoi fratelli alati
    simbolo della Libertà del vivere

    che nel tuo itinerario di Provvidenza

    spicchi il volo con ali più grandi del tuo nido

    vigila sui cuori delle nostre umili genti

    e nel mosaico di questo tuo andar per cieli

    dove ogni battito d'ali
    parla di verità e di giustizia

    toglile dagli affanni
    e dalle smaniose inquietudini

    che le tormentano
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati
     

  • 05 settembre alle ore 21:43
    Sgargianti sofferenze

    Notti stellate
    avvolte nei silenzi

    m'addentano i pensieri

    immerso nei ricordi
    di chi ho amato

    e che mi ha tradito

    Luci oscurate

    di cui il tempo ha serbato tracce
    nella miseria che vive ancora in me

    vissute in ore senza significati
    e in attimi che dovean dir tutto

    con parole da sentire a pelle
    senza bisogno d'orecchi

    passione e desiderio
    di un modo migliore

  • 05 settembre alle ore 21:13
    Al di qua del mare

    Ringrazio ogni dì

    il mio Angelo custode
    e i miei occhi

    che mi fan vedere ancora

    i resti ben conservati di me
    e della mia interiorità

    dentro cui vado peregrino
    a raccogliere la vera essenza del mio vivere

    E apprezzo le emozioni
    in mezzo alle quali mi muovo

    a far confluire in un'unica speranza
    i loro rivoli e farmi capire ogni cosa che vale

    rintanarmi nella rettitudine
    a dar il giusto valore all'onore

    e fondere in questa mia passione
    le sensazioni che invadono l'anima

    ...finché ce la farò...
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati