username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

24 ottobre 2019 alle ore 13:43

Assisto impotente

Senza volerlo alzo gli occhi al cielo e svicolo come a scansare gli strali celesti nel sentire strano quel non so che di distacco dalla coscienza incosciente specchio d'ignavia che a volte riflette l'altra faccia della mia anima E mi sovviene la necessità d'amare la mia desistenza i momenti del suo mentire e le radici stesse di questa menzogna M'acquieto scrivendo su fogli di vita le mie sofferenze cedute ai flutti di giorni in tempesta venduti a ingorde viltà e a vane agonie d'infiniti oblii . Cesare Moceo poeta di Cefalù Destrierodoc @ tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento