username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

17 giugno 2019 alle ore 21:17

Cosciente

Ripenso me tapino

alle volte che t'ho vissuto nella mente
con gli occhi fissi a guardare il mare

come se t'avessi supplicato
di dirmi come comportarmi

se t'avessi incontrato

Fitte dal calore freddo
a distorcere lo stomaco

accapponano la pelle

al pensiero che altri vivono
e altri ancora vivranno

questa stessa "passione"

E vivo gioendo assieme a Quelli

della fortuna già goduta

del nostro dolore divenuto sordo
e annichilito dai giorni

mentre Questi

avran ancor bisogno dei giorni a venire
prima di potersi riamare

E scrivo queste volontà del fato

per farvi riflettere
e compiacervi della vostra anima candida
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
destrerodoc @ Tutti i diritti riservati
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento