username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

19 novembre alle ore 8:03

Dentro le mie miserie

Per chi non lo sapesse,questa del Leopardi ,è una frase intrisa d'ironia...(reminiscenze scolastiche). "Oh natura cortese, son questi i diletti che porgi a me mortale?" (G.Leopardi da "La quiete dopo la tempesta") Resto così muto, immobile, a guardare fisso verso un punto vago, in un affettuoso immergermi nel vagheggiato spirito d'ammirazione mistica, che porta l'anima mia, nella fedeltà a se stessa e nell'oblìo d'ogni timore, a palpitar verso visioni di pace e paure profonde e pur meditate. . Cesare Moceo vecchio ragazzo del 53 Poeta di Cefalù destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento