username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

20 giugno alle ore 17:10

Di lacrime sparse ne ebbi colme le guance

È così adesso sembra che tutti si è felici di spendere il tempo più per un drink che per parlare sinceri alla propria interiorità. E quindi crediamo che sia meglio fingere, mentire a noi stessi, inventarsi qualsiasi cosa, per non ammettere di avere un problema, non capendo che questa diviene ordinaria violenza, sorda e invisibile, che ognuno fa al proprio io. E viene da chiedersi... "Che fine ha fatto l'antica lealtà che rendeva ogni anima franca e generosa, quando di lacrime sparse mi si rigavano le guance?" . Cesare Moceo destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento