username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

24 ottobre 2019 alle ore 13:50

Ero sempre spaesato

Ho ormai l'età giusta per cavalcare libero e a briglie sciolte tra le praterie dell'esperienza perdipiù esaltato dal lasciare ai desideri interiori la spontaneità di scorrazzare a libero piacimento Amo di me la mia espressione compiaciuta nella scelta delle mie rime quando con parsimonia cerco sempre la nobilta' della parola riconoscendole nuove prospettive significati mozzafiato nella volontà d'approdare a stupende mete interiori Ringraziando l'intervento divino tuttavia non e' difficile capire il perche' da questa malattia non son mai guarito rimanendo attaccato alla coda del mio crepuscolo da cui faccio fatica a liberarmi nel tentativo ogni giorno per altro ben riuscito di difendere i miei confini . Cesare Moceo poeta di Cefalù destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento