username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

25 ottobre 2019 alle ore 12:37

Fremiti

Non oso guardare al di là dei miei segreti e preferisco l'indugio d'ingannare me stesso in immaginarie eccitazioni dei sensi magie che avvolgono i pensieri a farli risplendere come diamanti lastricati d'oncie d'oro luccicanti E quegli attimi risvegliano contro ogni resistenza dell'anima inquietudini e aspirazioni nei gesti che mi perseguitano senza alcuna tregua rivelando tutte le mie debolezze In questa consapevolezza lascio a Voi la libertà di valutare l'intensità del mio Essere e preparare la dimora che ospiterà i miei versi e le loro assurde Verità Ma potete Voi disporre di un così alto intento? Da Voi che percorrete le vostre vie al pari delle mie e fate volare le emozioni alla stessa altezza delle mie mi lascio cullare nel mio abbandono per nulla timoroso dell'incenso che brucia i miei pensieri ancorché felice che il suo profumo nella sua fragranza colma di profondità dove incantesimi di speranze fluttuano felici al risuonare del nostro futuro ci avvolga e c'infiammi sempre e ancora insieme. E amarci nell'Eternita' Cesare Moceo poeta di Cefalù Destrierodoc @ tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento