username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

22 novembre 2019 alle ore 11:08

Il mio poetare, la mia quiete

Guardo e scrivo e dico del mio dar d'attenzione a ció che ogni volta mi smentisce lasciando alla mente logorata dal partorir pensieri solo sconforto tormento e domande senza risposte come se questi fossero i sintomi di una mia malattia Orsú forza non abbiate timore fate a gara a chi per primo senza aver titoli di diagnosi mi accusa d'essere infermo nel mio Paradiso o in quest'Inferno E ringrazio te mare che ogni giorno purghi il mio vivere nel venirmi incontro con le tue onde sormontate di creste bianche a galoppare a fianco del mio pensare verso la quiete serva del nostro comun destino . Cesare Moceo poeta di Cefalù destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento