username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

28 novembre alle ore 12:48

La terza scala

...e mi trovo nel mio Essere,io picciutteddu di sutt'o marciapedi abituato fin da piccolo a sedermi 'nto scaluni...(Cesare Moceo) Qua son solito sedermi davanti casa mia a contemplare con aria vagamente serena il via vai dei gabbiani nel fruscio del vento tra l'eternità degli alberi la mia voglia di scrivere e gli occasionali colloqui con qualche bella persona intenta a immortalare bellezze splendori e fragori del sole il tutto ad agire sui miei sensi e farsi varco nella mia interiorità E ricerco con attenzione quei lampi di cortese interesse con il loro tumultuare nell'atmosfera di quiete che traspare nelle mie fattezze per accendere le fiammelle dei lumi dell'intelletto nella mente ingombra del suo stesso sapere non ancora opacizzato dalle nebbie dell'imbecillita' nell'oblio delle verità perdute . Cesare Moceo poeta di Cefalù Destrierodoc @ tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento