username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

22 settembre 2019 alle ore 8:13

Non so che farmene della pietà altrui

Ora ha una voce e un sangue ogni cosa che vive(Cesare Pavese) Passo ormai il tempo a rileggere le mie poesie per riempire il vuoto che avvolge il mio vivere Ho dovuto suddividere in scomparti separati le mie ore e i minuti aggiungendo più mattoni ai muri senza finestre che già si sono eretti da sé nella mia mente e nell'intimità dove l'oscurità non placa le afflizioni e i tormenti lasciando nell'aria odori d'amori sofferti ma li rifrange per ospitare il figlio illegittimo che ho dovuto riconoscere e al quale ho chiesto di farmi da padre E lui ha accettato prendendosi cura di me . Cesare Moceo poeta di Cefalù Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento