username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

14 novembre alle ore 17:00

Novembre 1978

Ti fermasti in me quel dì che t'incontrai, quando assiem sentimmo dell'intenso amor il travaglio nel passeggiar d'autunno e di giovinezza E son già tant'anni, quarantatrè continui, che mi governi e accudisci e le smanie d'onore tu guarisci del cuor c'avvampa al fuoco d'amor e di costanza. T'amo e vive ancor nel mio sentir quell'arder dentro "da cui altro diletto giammai non ebbi" E sol di ciò oggi m'appago. . Cesare Moceo vecchio ragazzo del 53 Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento