username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Cesare Moceo

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Cesare Moceo

  • 14 maggio alle ore 20:40
    I miei pensieri

    Consapevole che il mio vivere

    onesto e senza compromessi

    avrebbe avuto
    il caro prezzo della solitudine

    non rinuncio a cercare nel mondo
    la naturale bellezza dell'anima

    E vorrei rincontrarvi tutti

    ancora per una prima volta

    e consumare assieme la vita

    col fuoco delle passioni
    stretto tra le mani

    e il desiderio d'esser liberi

    senza pensare a vuoti fogli

    bianchi

    in attesa del loro inchiostro
    .
    Cesare Moceo destrierodoc

  • 14 maggio alle ore 20:38
    Il mio sessantotto

    "Se non soffri non scrivi,se non scrivi non vivi"
    (Daniele Cerva)

    Coincidenze interessanti
    appiattirono i pensieri

    nello sviluppo dell'odio

    che portava solo
    a lottare senza ragionare

    Componenti borghesi
    insensibili alla socialità

    sviluppavano sofferenze

    a far prendere
    decisioni alla coscienza

    E là
    obbediente al mio Spirito

    mi donai a me stesso

    senza tener mai in mano
    alcun sampietrino
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 12 maggio alle ore 20:44
    Per... quelli come me

    Mi viene quasi naturale

    rimanere solitario
    nel mio vivere

    riservato e pure assorto
    nel mio tempo

    passato a scrivere le mie poesie

    E spargo con felicità nell'aria
    le mie rime

    tipici desideri del cuore

    facendomi guidare
    dalla voce melodiosa della mia interiorità

    che mi spinge sovente
    a momenti fuori dal mio guscio

    a proteggermi
    e abbracciarmi di tenerezza

    e fermare in attimi d'eternità
    le emozioni

    lasciandole divenire

    passione intrisa d'amore
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 12 maggio alle ore 20:42
    Il lato infantile del mio vivere

    "...prima d'infrangermi su qualche sconosciuto scoglio,voglio essere placida onda..."(Cesare Moceo)

    Mi conquisto

    mettendo davanti al cuore
    il lato infantile del mio essere

    E non riesco a levarmi di torno

    a staccare i miei occhi
    dal mio essere bambino

    dal mio sorriso ingenuo
    che mi rallegra

    con l'anima sempre pura
    e carica di immensa gioia

    felice di far parte di quest'allegria
    che m'abbraccia con forza

    di nascosto

    in una specie di relazione amorosa

    di un fidanzamento reciproco
    che durerà per tutta la vita
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati
     

  • 12 maggio alle ore 20:41
    È ora di chiudere

    Racconto
    l'evoluzione del mio fare
    negli energici simboli
    del mio pensare libero
    che arriva all'esproprio
    delle idee che rafforzano
    i legami della mente
    con le passioni
    E storie sommerse
    emergono
    dalla mediocrità del mio dire
    a indicare
    nuovi sentieri d'umanità
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 12 maggio alle ore 20:39
    Io me la ricordo la felicità

    Vivere nel piacere
    della Fede

    in quella luce che
    conduce per mano

    su ogni sentiero della vita

    e che anche senza chiedere

    dona

    Ha sempre
    un buon sapore la felicità

    quando ci nutre al momento giusto

    negli oscuri vortici dei tormenti

    sapendoci estranei anche se intimi
    senza conoscerci

    Ha ancora
    un buon sapore la felicità

    quando dona

    al momento giusto
    cio' che ritiene più giusto

    anche se il suo donare
    a volte

    diviene incomprensibile

    o e' da noi ritenuto ingiusto
    nel suo tracciar la via

    Odiamo e amiamo

    e non sappiamo
    perchè lo facciamo

    ma succede e ci tormentiamo

    Io me la ricordo la felicità
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • Ringrazio
    anzitempo la vita

    per avermi dato
    il privilegio di viverla

    So già
    nel mio cuore

    che essa
    si dimenticherà di me

    ma non do
    alcuna importanza a ciò

    Pregherò per noi
    in ogni grotta delle apparizioni

    porterò con me
    sempre nel mio sorriso

    la luce della speranza

    vivrò eterno
    delle nostre emozioni

    con l'anima
    avvolta nella fede

    e mi arrogherò la prepotenza
    di entrare nei vostri cuori

    Solo così potrò dire al Cielo
    di essere ancora uno di voi
    .
    Cesare Moceo destrierodoc
    Tutti i diritto riservati

  • 12 maggio alle ore 20:35
    Il nostro sole, il nostro amore

    "Le emozioni non hanno tempo, né luogo, né età. Vivono di vita proprio e, basta poco per farle esplodere"(Alba Corrado)

    Braci ardenti ...
    covano ancora

    sotto la cenere
    dell'età nel nostro vivere

    fuoco assopito
    che si ravviva

    al cospetto di baci

    e d'eleganza d'occhi adoranti
    e frasi d'amore

    nel risorgere di tenerezze
    di sogni e di speranze

    nel nostro cuore

    nel nostro sole

    nel nostro amore
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati
     

  • 12 maggio alle ore 20:34
    Il fuoco sacro della passione

    Luci

    ogni giorno diverse

    improvvise

    illuminano momenti di magia

    esplosioni d'amore
    a renderci indispensabili a noi stessi

    a trasfigurarci l'uno all'altra

    nel divampare

    del fuoco sacro della passione
    col suo costante calore

    Ansie e batticuore
    che aiutano a salvarci l'anima

    sono le certezze
    che ci fan vivere felici

    nei nostri straordinari piaceri
    seducenti e appaganti
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 10 maggio alle ore 20:36
    55 giorni

    Nel timore d'aver sbagliato
    l'indirizzo della mia esistenza

    mi rifaccio agli
    insegnamenti del passato

    E prendo spunti

    da celebri opere
    dei miei maestri

    per donare al mondo
    moniti convinti

    E non mi curerei

    della loro lontananza
    nel tempo

    se quegli insegnamenti
    potessero essere ancora in piena voga...

    "navi senza nocchiero in gran tempesta...non donne di provincia...ma bordelli..."
    .
    Cesare Moceo destrierodoc
    Tutti i diritti riservati

  • "...nessuno è tanto lontano
    al punto da non poter essere
    sfiorato dall'amore per la Patria"(Cesare Moceo)

    Esploro
    con gli occhi e con la mente

    le stelle del mio universo

    e m'accorgo felice

    del sorgere e del tramonto
    di alcune di esse

    del perchè s'accende e s'oscura
    la luce del sole

    del come i dolci amori

    allontanano furtivamente
    la luna dal Cielo

    e del perchè
    di volta in volta essa si sposti

    fino ad annullare
    le distanze tra gli uomini

    Là alcuni

    tendendo le braccia

    si promettono in voto al loro Dio
    celando in essi torvi pensieri

    E quanto profondamente l'angoscia
    rode loro il cuore e allontana i sogni dalla realtà!!!
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 10 maggio alle ore 20:25
    Io, balbuziente consapevole

    Disperazioni

    annientano le menti
    che non reggono più la vita

    pensieri di terrori

    paure di incerto futuro
    senza carezze e senza baci

    martellano le angosce

    ossessioni figlie di un domani
    senza domani

    E io

    come un baccante d'assidui fiaschi

    ancora balbetto consapevole
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 08 maggio alle ore 20:50
    Marchi di malvagità

    E ti ritrovi diverso

    impreparato a spettacoli indecorosi
    nella privazione della tua dignità

    Il tuo intellettualismo

    condannato a nascondersi
    a tutto e a tutti

    per lasciare il ricordo
    d'esser stato un angelo

    pur tra le diavolerie

    Atteggiamenti distaccati

    dipendenze emotive

    miscele di cinismi e tradimenti

    a rivoluzionare il tuo modo di vivere
    nei rapporti di sofferenza

    a far la guerra per interposta persona

    processi disgregativi

    a sbriciolare l'amarsi
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservato

  • 08 maggio alle ore 20:47
    Un romanzo a puntate

    Mi pervade di piaceri
    il nuovo giorno che nasce

    ispirazioni d'emozioni

    frammentate in scintille
    che attecchiscono nel cuore

    quasi un incendio che devasta l'anima

    bruciandola senza mai consumarla

    in una fiamma che non si spegne

    che riscalda d'amore e d'inchiostro

    che marchia a fuoco le suggestioni

    senza cercare altra Luce che non sian le stelle
    e trasforma il vivere

    in un favoloso romanzo a puntate
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 08 maggio alle ore 20:45
    Dio ci ha creato per amarci

    Nella capacità
    di ricreare momenti magici

    viver l'intuizione
    che ogni uomo ha i suoi sogni

    e con essi i suoi legami infiniti

    E giù inquietudini e tormenti
    nel raccontar la propria storia

    in quel voler bene un mondo
    con tutti gli schemi saltati

    nella cosciente incoscienza
    di persone ritrovatesi sole

    e perseguitate da fermenti
    di contestazioni nè vecchie nè giovani

    a violare le armonie

    e indicar loro la strada per perdersi
    e far del male a se stessi
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 08 maggio alle ore 20:43
    Il sacrificio di un padre

    Passavo

    così per caso

    e t'ho visto là
    davanti al pericolo

    incurante
    delle critiche del mondo

    D'altronde

    che ne sanno "gli altri"
    se tua figlia è "instabile"

    se in un attimo

    ha preso quelle chiavi
    e ha messo in moto

    E tu padre

    coraggioso e amorevole

    ti sei messo davanti
    per non farla andare

    pregandola

    e pregando il tuo Dio
    di farla desistere

    finchè un angelo in camice bianco
    ha fatto la Sua volontà

    Mentre io

    che avevo capito tutto
    fibrillavo d'emozioni
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 08 maggio alle ore 20:40
    Il mio vivere folle e pauroso

    Ritrovo in me
    il gusto sovrano per i sogni

    scaltrezze della follia
    del mio criterio esistenziale

    Io

    artefice del mio immaginario

    dove vivono i pensieri
    che mi piacciono di più

    abbracciati alla paura che fa ammutolire

    che mette in dubbio anche la loro bontà
    quando vogliono aiutare l'anima a realizzarsi

    e che mi fan capire
    che si può vivere da poeti

    e esaltare continuamente
    la passione per le persone

    per i poveri per gli ultimi

    Là io vigliacco
    trovo il mio luogo di beatitudine
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati
     

  • 08 maggio alle ore 20:38
    Perchè io "destrierodoc"

    Consuetudini
    nate con l'uomo
    a obbedire al destino
    e che restano
    in compagnia dell'anonimato
    nella spiacevole volontà
    di non lasciar tracce
    E metto accanto l'originale
    per dire al mondo chi sono io
    senza motivo di nascondermi
    per metter la mia faccia
    in fronte alle malvagità
    a guidare le mie trame
    e far splendere
    alla luce della ribalta
    la mia passione
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati
     

  • 08 maggio alle ore 20:36
    Ogni vento prosegue la sua corsa

    Ogni vento prosegue la sua corsa
    lasciando dietro di sè...il silenzio

    A volte

    mi sento orfano
    dei miei primi pensieri

    compagni d'una giovinezza
    per niente andata

    ancor di più

    quando le nuove
    e più giovani idee

    sprofondano
    in crescenti angosce

    perchè ossessionate
    da quel ricordo

    Oppure quando quel ricordo

    incombe come un fantasma
    su di loro che ne hanno preso il posto

    e combattono ogni attimo
    contro quelle antiche ombre

    a rappresentare la mia esistenza
    passionale volitiva empatica

    E esagitate da quelle agitazioni

    furibonde

    creano scompiglio alla mente
    intimandole la resa
    .
    Cesare Moceo destrierodoc
    Tutti i diritti riservati
     

  • 08 maggio alle ore 8:30
    Attendo il mio vento

    Questa è tutta per Cristina Mencarelli...grande scrittrice e donna di eccelse qualità Attendo...il mio vento Il mio futuro inizia ogni giorno al risveglio dai sogni nel piacere d'inventare il mio agio con la vita Emozioni primitive d'ispirazione tribale m'assalgono immediate e mi portano di la' nel mio mondo diverso lontano dove colori iridescenti illuminano la mente e rendono incantevoli i pensieri e le loro infinite sfumature E trovo la' quello che non ho e faccio la' quello il desiderio m'impone fermo con le ali spiegate in attesa del volo in attesa del vento . Cesare Moceo destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

  • 05 maggio alle ore 20:36
    Questo sono io...

    Questo sono io...
    "che misuro il mondo con il metro
    e per questo resto indietro"

    Il mio scrivere

    le mie poesie

    colonne sonore della mia vita

    radici profonde
    interrate nell'anima

    nella passione
    per i pensieri che mi ritrovo

    miei figli

    per le parole che mi ritrovo

    mie figlie

    fratelli e sorelle
    di immagini da condividere

    e che non mi impediscono d'amare

    d'amarmi

    d'amarvi

    là dove tutto è cominciato

    nell'eternità che viene attraverso i figli
    .
    Cesare Moceo destriorodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 05 maggio alle ore 20:34
    La mia terra... la Sicilia

    Dolcissima come una cassata
    sei impetuosa nel tuo mare in tempesta

    caliente nell'Etna quando erutta

    gentile nei tuoi campi
    seminati a ginestre

    che si vedono ondeggianti
    alle pendici del Mongibello

    Tranquilla come il sole al tramonto

    quando t'acquieti
    dei tormenti del giorno

    nel tuo spirito ribelle
    che non t'arrende mai

    divieni terra di poeti
    che accarezzano i cuori

    Ogni punto cardinale è pieno di te

    ti espandi in ogni direzione
    e nelle notti d'amore

    misteriosa e affascinante

    rapisci e regali la tua allegria

    E cicale notturne son qua

    a cantare sempre
    per gli occhi dei tuoi figli

    che non mentono mai

    che sono lo specchio della tua anima

    e solo tu sai che per poterli leggere
    c'è bisogno di guardarci dentro

    che non si può tradurre con le parole

    ciò che sta custodito
    nel cuore di ciascuno di loro

    Attraverso il tuo odore
    si percepiscon le inquietudini

    i tormenti e ogni voglia di riscatto

    e ancora giustizia
    amore onestà e rispetto

    il tuo essere anima e cuore felice

    a trasmetterti agli uomini
    "di occhio in occhio
    di mano in mano
    di verso in verso
    in ogni orecchio teso ad ascoltare"

    Orgoglioso di esserti figlio
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 05 maggio alle ore 20:30
    È notte

    M'invito a incontrarmi
    come ogni notte

    e camminare insieme
    abbracciati all'anima

    lungo sentieri della vita

    Seguiamo l'un dell'altro il respiro

    aprendoci ad accogliere
    le rivelazioni della passione

    pronti ad assorbire
    le voci del mondo

    con i nostri cinque sensi più uno

    Dal nostro guardarci

    emergeranno i suoni
    dell'amore e della natura

    ripuliti dall’attenzione

    E andiamo ancora
    incontro al vivere

    con e in poesia

    respirando il dono delle parole
    che la voce del cuore ci sussurra
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati
     

  • Continuo a raccontar la mia storia intrisa di sentimenti e romanticherie inquiete con la complicita' d'accattivanti allegrie ancor ora frustrate da colpe e tormenti E brame di vita e ancora d'amori rendono immondi i piu begli pensieri a rivelar al mondo le mie sfrenatezze nella passione più dolce che alimenta il piacere appagato e felice nella sua ritorsione alle sudditanze morali . Cesare Moceo destrierodoc @ Tutti i diritti riserva

  • 04 maggio alle ore 14:24
    Conforto e sentimenti

    Assisto inerme alle liti da strada che il cuore intraprende con la ragione nel loro ostacolarsi nelle contingenze dell'essere cio' che dovrebbero essere E scoppia ancora improvvisa la pace nella costellazione di lucine colorate che procede all'infinito nella promessa reciproca di conforto e sentimenti . Cesare Moceo destrierodoc @ Tutti i diritti riservati