username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Cesare Moceo

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Cesare Moceo

  • 11 giugno alle ore 20:43
    Noi,io e te

    Noi

    siamo i nostri destini

    che respirano il cercar di essere
    sempre migliori

    per dirci ancor con il nostro fiato

    cosa siamo per noi stessi
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 09 giugno alle ore 20:52
    Cefalu'

    S'espande

    dalle mie parti l'allegria
    a trovar ristoro

    della mia terra

    vi porto l'odore del mare

    i sapori i colori
    e i segni del vivere

    Io poeta per caso

    tumulto il mio dire
    ancora inquieto

    sospeso sull'onda
    dell'esigenze dell'anima

    E mi lascio trascinare dal vento
    su creste d'amore e d'infanzia

    in vertigini d'estasi e tempeste

    a lenire dolori e magici tormenti
    sotto il mio cielo trapuntato di vita
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 09 giugno alle ore 20:51
    Al riparo del tempo

    Alla fedeltà alle passioni
    che vanno in prestito d'orgoglio

    nelle parole del poeta

    noi semplici di cuore
    ci riconosciamo

    A piedi scalzi me ne vo
    pel cammino della vita

    a goder dell'incostanza

    indifferente ai miei timori

    Poesia leggera questa sera

    per riprendermi in cuore
    tutto cio' che ho tralasciato

    Consapevole delle mie gioie
    e anche dei miei voti

    accendo l'audacia

    a far che niente mi nuoccia
    in quest'andare
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 09 giugno alle ore 20:50
    Giorni che non so

    Giorni che non so

    Giorni veloci

    conseguenti tra loro

    uno dietro l'altro

    a ancheggiare
    nel mio tempo

    a divenire rapaci

    come cicloni tempestosi
    e ondeggiare tra fluttuanti ore

    in pensieri spasimanti
    e speranze miseramente fallite

    E restano solo giorni

    dipinti con i colori della terra

    esaltati dalla malinconia

    nel desiderio represso
    di chiudersi dentro i ricordi

    in quest'unico rifugio sicuro
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 09 giugno alle ore 20:49
    G7 , G8 oppure Gdel mondo

    Terrorismi di storie

    raccontate nella mescolanza
    di pensieri abbandonati a se stessi

    chiusi al culto della mente
    con i " si dice " o i " si crede "

    E non si capisce ancora
    quale sara' il colore della volonta'

    pronta a seminare
    nuovi campi di pace

    dove far germogliare
    giovani ulivi e nuove piante d'alloro

    La' mi chiedo chi e come
    se ne raccoglieranno i frutti
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    tutti i diritti riservati
     

  • 09 giugno alle ore 20:48
    Imbarazzi di un cuore isterico

    Mattinate di vento
    smuovon la mente

    rivelando scontrosi pensieri
    color verde militare

    a render vive

    orgogliose ondate di calore
    che li avvolgono

    e ne assopiscono le sconfitte

    con baci e abbracci di consolazione

    Stormi di gabbiani

    corrono felici nel cielo
    a raccontare la vita

    mentre Io rimango immobile

    con lo sguardo al passato
    e confuso di futuro

    in forza a punti di svolta

    immaginati sognati voluti

    e realizzati in incubi
    dalle guance infuocate
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 09 giugno alle ore 20:46
    Un giorno forse qualcuno si pentira'

    Segnali di discontinuita'
    abbracciano esordi di vita

    crudeli intenti educativi
    che portano in se' eredita' di vendetta

    Pensieri dimenticati nel tempo
    rimasti pionieri volontari di malvagita'

    risultano oggi fosforescenti al futuro

    nel vento freddo
    che sembra non aver paura del suo soffio

    anime che si aggirano ancora nell'aria

    ritorni che hanno tanto da raccontare
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • Pianta umile e trascurata
    clorofillo i miei giorni
    nel dar d'importanza
    a umilta' e trascuratezze
    di cui intravedo le ombre nefaste
    che oscurano le Verita'
    E lego il mio vivere
    a impressioni d'essenze
    che m'aiutano a proteggermi
    dalla siccita' e dagli alluvioni
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 09 giugno alle ore 20:44
    Fiore di maggio

    Assisto inerme
    alla lenta agonia dei giorni

    nell'averti negli occhi

    mio bel fiore di maggio

    Nel tuo colore e nel mio pianto
    si specchian l'anime del mondo

    giallo con sfumature di rosa

    a non voler dir nostalgia
    e neanche malinconia

    ma soltanto gelosia d'amor scemato

    Deluso

    trascino parole logorate a brandelli
    nelle labbra rugose

    che ormai da tempo
    ornan la mia bocca bavosa

    Mi nasconda ancora
    il silenzio e il suo dire

    e' l'ora che s'abbraccia alla notte
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 09 giugno alle ore 20:42
    La fedelta' degli occhi

    Al mattino passeggio
    con il mio Noel nella sacca
    nel rimprovero agli occhi
    di non aver in se'
    il giusto equilibrio
    tra dolcezza e ferocia
    E aspetto ancora che decidano
    da quale parte stare
    pur nella tranquillita' espressa
    sulle loro intenzioni
    di non farmi soffrire
    sensi di colpa
    per troppa dolcezza
    o per troppa ferocia
    e garantirmi la fedelta'
    al cuore e alla mente
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 06 giugno alle ore 22:39
    Le voci della coscienza

    Voi

    rimanete pure rinchiusi ...
    nella vostra scatola del tempo

    a mangiare dolcetti macabri

    le ossa dei morti

    appartenuti ai bambini
    che giocavano a moscacieca

    E inventatevi pure

    giorni di festa e di riposo
    dai vostri mestieri duri

    mentre risuonano nel mondo
    rumori di ferri che stridono

    voci della coscienza
    che un giorno forse

    vi porteranno a scavare
    dentro la vostra anima

    e trovare cosi' la pace
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 06 giugno alle ore 22:36
    Nella mia disperazione...resisto

    Vedo dalle finestre
    della mia intuizione

    una sorta di universalita'

    ante aperte con vista
    sulla semplicita' dei miei dettagli

    Quasi un tutto compreso
    che scandisce i palpiti del mio vivere

    e ne percorre d'amore e d'accordo
    i momenti particolari

    E rifugio la mente in questo belvedere

    nel mio fantasticare

    che cerca allegorismi senza pregiudizi
    ne' tessere di mosaici

    a godere del mio scrivere

    anche con le ante richiuse
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati
     

  • 06 giugno alle ore 22:31
    Rottami della mente

    Sono segreti che tengo per me

    le mie paure

    irrevocabili sentenze dell'anima

    impoverita dalla pesantezza
    degli anni e dei malanni

    E mi sento
    come un uomo che piange la sua sorte

    nella tacita essenza del suo vivere

    e dentro cui ha perduto ogni privilegio
    di divertire e divertirsi

    detriti abbandonati e raccattati

    mercificando i suoi giorni nell'incoscienza

    e barattandoli con esigui e inutili versi
    a lenire i tormenti

    a dir al mondo cio' che non e'
    e che non vuole essere

    e magari trovar cosi'
    nuovi motivi per sorridere
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati
     

  • 06 giugno alle ore 22:30
    Luci nelle notti

    Solista
    nella coralità del vivere quotidiano

    abito nell'oscurità delle notti

    rifugio e salvezza dalle mie condanne

    a percepire l'armonia d'insieme

    che nella nostra unione
    ci riempie e ci completa

    Scorre il tempo
    e con lui i miei battiti

    a dissolvere immagini di vacue speranze

    visioni di cose perdute
    sostituite da nuove emozioni

    morbide nuvole

    giaciglio soave
    su cui riporre i miei stanchi gangli

    Raccolto in me stesso
    m'immergo in quel buio

    a svolazzare tra la realtà e i sogni

    un fremito

    un sospiro

    una carezza

    un bacio

    e finalmente libero

    la vereconda luce dello Spirito

    ...s'illumina.
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 06 giugno alle ore 22:28
    La consapevolezza dei tormenti

    Qui giace il mio passato
    e i miei ricordi

    quegli inutili miei ricordi

    struggenti e impavidi

    a riempirmi di Nulla
    e incupire i giorni

    Sorpasso in velocita' la mente

    chiudendo i miei versi
    nei recinti delle Verita'

    in un intricato racconto
    del mio essere stato

    teso e contorto

    a donare quel Nulla
    e la sua miseria fatale

    nella tranquillita'
    dei miei tormenti

    e della loro consapevolezza
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 06 giugno alle ore 22:25
    Fervide fantasie

    Vivo disteso sui miei miraggi
    che altro non sono

    se non impulsi di fantasie

    che scaldano i miei freddi pensieri
    al calore dell'anima

    So gia' da me

    che il mondo non gira
    attorno ai miei scritti

    e tutti mi dicon

    che essi non mi faranno
    diventare per niente i capelli bianchi

    ma mi consolo
    guardando al colore delle mie emozioni

    e prego il Cielo

    che almeno esse
    rimangano accese per la vita

    E sghignazzo allegro
    alla durezza dei miei toni
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati
     

  • 04 giugno alle ore 21:16
    Il miglior offerente

    E mi giudico
    senza alcuna indulgenza
    o momenti di privilegio
    nel ritmo del mio vivere
    a cui non mi sottraggo
    E mi diventan inutili
    gli attimi d'intimita'
    vissuti con i miei pensieri
    quelle emotivita' perdute
    nello squallore dei vecchi inganni
    ricevuti in eredita'
    e che vorrei vendere
    al miglior offerente
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati
     

  • Tanto...quando sara'

    avremo tutti
    la stessa sentenza

    che siam stati d'anima
    o di disanima

    che siam stati di cuore
    o di perfidia

    che siam stati in coscienza
    o d'incoscienza

    che siam stati poetici
    o antipoetici

    sarem tutti la'

    abbracciati a Lei

    giudice supremo senza giudizio
    e d'egual giudizio

    a esser per Lei divenuti
    perdita di tempo

    E non aspettiamoci
    alcun dopo

    tanto non lo sapremo
    ne' ci saremo
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • (per la serie...siam tutti professori)

    Nulla e' fuori di me

    dentro ho il mio mondo
    nel mio appartenermi ad altro verbo

    E mi conduco
    a estreme necessita'

    ridurmi al mio minimo

    nella caparbieta'
    di voler scoprire a tutti i costi

    il vero nòcciolo del cose
    e del loro significato

    E mi salvo

    imponendomi
    l'astrattezza delle mie scelte

    che nasconde quelle verita'
    che non han bisogno d'essere rivelate

    né d'essere esibite al mondo
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 04 giugno alle ore 21:12
    Saluti...di buongiorno

    Pensieri vestiti di rosso

    dall'aria costosa

    scuoton la mente
    e accendono i desideri

    E mi sento intrappolato
    nel mio angolo di vita

    imbarazzato

    seduto goffamente
    davanti agli occhi del mondo

    accoccolato con le ginocchia
    che mi arrivano al mento

    a sognare d'esservi accanto

    e abbracciarvi

    e stringervi

    e baciarvi avidamente

    nella lussuria smaliziata e sincera
    che ci unisce
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 04 giugno alle ore 21:09
    La mia migliore compagnia

    Faccio fatica
    a trovare il mio posto

    in questo mondo ostile

    nella faticosita' di questo vivere

    che subisce tormenti e difficolta'
    nel contribuire al mio se'

    nell'immenso mio desiderio
    di essere presente a me stesso

    alla mia contemporaneita'

    alla speranza mai svanita

    che l'arte potesse divenire
    quel qualcosa attraverso cui

    poter esprimere il mio essere

    E resto rintanato
    nel mio silenzio interiore

    senza averne timore

    anzi facendolo assurgere
    a mia migliore compagnia
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 03 giugno alle ore 20:42
    Lo scrigno della vita

    Accetto di buon grado
    gli attimi ripetitivi dei miei giorni
    e il convincermi senza speranza
    dell'inutilita' dei miei dubbi
    che capestrano la mia solitudine
    e la sua inesperienza
    E vorrei restarne distante
    e nascondere al mondo
    i contrasti mutevoli del mio vivere
    nel bisogno interiore
    che a intermittenza mi pervade
    di sfuggire la realtà
    .
    Cesare Moceo @
    Tutti i diritti riservati

  • 03 giugno alle ore 20:39
    Il vuoto intorno(1975)

    Resisto
    a alienazioni della mente
    relegando i pensieri
    in atteggiamenti disillusi
    non rassegnati alla visione
    del vuoto di valori
    ormai dominati
    da disperazione e sconforto
    E resto rinchiuso
    nel mio fortino di puntigli
    nella difesa di quel nulla
    e del mio solitarismo
    che son rimasti gli unici
    compagni del mio vivere
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 03 giugno alle ore 20:38
    Le mie mani

    Parlo sempre con le mie mani
    raccomandando loro
    dolcezza eleganza grazia
    e pudiche carezze
    senza ambizione di ricompensa
    ne' pagamenti rateali
    di felicita' imposta
    E rimanere pulite
    anche quando accennano
    a saluti di commiato
    nelle fatiche che hanno sopportato
    nelle leggende che hanno costruito
    a parziale risarcimento
    delle piaghe patite
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 03 giugno alle ore 20:36
    La carnalita' dei pensieri

    Metto
    nelle mie parole
    il gusto ancor per me intenso
    per la vita
    e il ripudio per tutto cio'
    che si maschera
    di vivaci malvagita'
    e sotto cui si celano
    imbrogli e falsita'
    abilmente nascosti
    dietro scene sensuali
    alle quali partecipo
    con la mia estraneita'
    E rimango
    a disposizione della vita stessa
    nei miei sentimenti d'inferiorita'
    e nei miei sudori
    con cui regalo al mondo
    la carnalita' dei pensieri
    @
    Tutti i diritti riservati