username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

24 dicembre 2018 alle ore 11:29

Per me, è sempre giorno di vigilia

Ci sono giorni che i ricordi fan sentir sbagliati e oggi é questo il paesaggio che si staglia davanti ai miei occhi Fin da piccolo ho patito sulla mia pelle critiche e giudizi e sicuramente sono stato un ribelle nella difesa della mia dignitá E ringrazio in cuor mio quella gran donna di mia madre che con qualche morso affossato nella carne mi ha riempito il corpo "d'orologi senza lancette" e con quelli m'ha iniziato al valore del tempo Ora che i giorni si stan tingendo d'argento nella mia follia di voler creare qualcosa di diverso cerco di dimenticare quelle visioni e mi sento d'esser solo un pellegrino errante ancora in cerca delle sue radici che si distrae con la penna dalla stanchezza delle illusioni . Cesare Moceo poeta di Cefalú Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento