username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

21 maggio alle ore 20:36

Profumo di primavere già scorse

Scrivo

ed è come se risorgessero in me
i desideri dell'infanzia

con la loro impulsività a sfociare ora
in fervori tremolanti

Versi

vellutate sinfonie dell'anima

che nella mia fragilità emotiva
trasformano sottili scie di emozioni

in solchi d'Essere
seminati a pane duro e sacrifici

e concimati d'orgoglio
a germogliare struggenti nostalgie

che fanno tanto amare che odiare
con la stessa passione

E nel mio esser vecchio ponte
che nessun più attraversa

mi sembro d'appartenere ormai
a crepuscoli di futuro

prosternati al tempo che fugge
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
destrierodoc @ Tutti i diritti riservati
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento