username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

08 maggio 2019 alle ore 20:57

Sgangherati morti viventi

Giornate fredde

in cui la primavera
simula l'inverno

in una sorta d'invidia
che impone alle anime

d'occuparsi senza parlarne
del loro vetusto passato

in quest'oggi che ci tiene legati

stretti al "nulla"

facendoci disperdere
con esibizioni e feste

nel tempo che fu

a evocare vanamente
nell'ingenuo che siamo

ciò ch'è ormai perduto
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento