username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

14 maggio alle ore 21:48

Stamattina in piazza... davanti la Cattedrale

Mi guardo intorno quasi inconsapevole
del mio riflettere senza goderne
e vedo visi contriti di persone
abituate ognuna a sentirsi felice
solo dentro la propria solitudine
a aspettare che siano gli altri
a vivere per loro

E non immaginano per niente
quanto questo sia la causa sovente
dell'infelicità che li costringe
a soffermarsi su ciò che è più sgradito
e lacerarsi l'anima al pensiero
che le fantasie sognate e desiderate
possano esser state fatalmente inutili.

Sto a sentire e taccio silente
di questi penosi pensieri
come fossi uno spettatore a teatro
che s'aspetta nuove e migliori trame
perché nella sua vita ne ha già sentite tante.

Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento