username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

09 gennaio alle ore 7:27

Vai ragazzo;e sii grande per chi ami e per chi ti ama

Sembrano lunghi i giorni, silenti ora dopo ora aspettando un segnale divino. Così i pensieri fuggono portandosi dietro verso terre inesplorate la vita che altri ci hanno imposta, dove l'anima sospira fuori dal corpo, ripiegata su di sè e consumata dai tormenti nell'eccellenza della quale Dio l'aveva fornita. E poi... poi, quando alla fine dovremmo esser tutti felici e celebrare l'agognata libertà, beh... là i rancori avranno la meglio, trionfando con un'eco malvagia sui sentimenti. . Cesare Moceo vecchio ragazzo del 53 Poeta di Cefalù destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento