username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

27 marzo alle ore 21:27

Verso il Purgatorio

"Ahi serva Italia,di dolor ostello,nave senza nocchiero in gran tempesta
non donna di province,ma bordello!"

Vengono a flotte
turisti d'oltretombe

a visitar quel passato
che nel lor piacer incombe

E si fermano e ammirano
e parlano nei ricordi

apprezzati in quel presente

di quando i loro avi e loro stessi

pugnavan su queste terre
a schiavizzar l'aria e anche l'anime

e le rendean putride e malate

Ora tra lor si pregian dei lor misfatti
fatti in onor di libertà perdute

di vedute umane senza rispetto

nel voler riviver qualcosa

che in ogni caso han vissuto
privo d'audacia e di sacrificio
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento