username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 16 feb 2012

Cresy Crescenza Caradonna

Bari
Segni particolari: Mille parole/in quei fogli bianchi/prendono vita dall'anima mia/mille parole/son versi del cuore/mille parole/parole di me.
 
Mi trovi anche su:

elementi per pagina
elementi per pagina
  • 11 gennaio 2015 alle ore 12:09
    " Silenzio "

     
    Il silenzio
    è poesia essenza musicale
    ampiezza d'amore melodiosa

    espressione formale d'ardui pensieri
    luoghi ambienti e tempi e spazi

    è manifesto scavato il rincorrersi liberi
    allineo i pensieri vetro dell'[email protected]

     

     
  • 16 agosto 2012 alle ore 16:55
    Riflessione d'anima

    L'anima è
    pura fisica
    espansione
    della coscienza
    energia..
    da gestire
    conoscere,

    aleggiano
    nell'aura
    angeli custodi
    evanescenti eterei
    cambiamento
    dell'umano essere.

    Cresy
     

     
  • 16 marzo 2012 alle ore 12:27
    Piccola mano

     

    Stringo la tua
    piccola mano
    nella mia

    cerca
    protezione
    carezze,

    quella manina
    così piccina
    cerca
    solo amore.

     

     
  • 24 febbraio 2012 alle ore 9:57
    Tappeto rosa

    Ridere dell’amore
    incorniciato d’oro mi par il giorno

    ridere avida d’ebbrezza innocente
    m’intenerisce il cor

    su brandelli dimenticati in perle di lacrime
    adagio mesta la vita

    tappeto rosa di febbrile aurea
    carezzevole nutrimento dell’anima.

    16 novembre 2011 @

    " Il vento veniva "

    Il vento veniva rosso
    giù per il colle acceso
    e si è fatto verde verde
    lungo il fiume.
    Poi diventerà viola,
    giallo e sarà sopra
    i campi arati
    un arcobaleno teso.

    Federico Garcia Lorca

     

     
  • 16 febbraio 2012 alle ore 18:42
    Croce

    Mi incammino su’ per il colle
    una croce
    svetta nel cielo
    la circondano mille sassi

    un fiore
    solo un fiore
    spunta nell’arida terra,

    come vorrei pregare
    ai piedi di quell’umile croce lignea
    intrisa di sangue e lacrime
    di un uomo
    che si immolò per essa.

    (Diritti Riservati)

     
elementi per pagina
  • 17 febbraio 2012 alle ore 19:23
    Sheila

    Come comincia: Dondolava incessante la mia sedia, dondolava piano  piano e acciambellata sulle mie gambe la mia gatta Sheila mi coccolava con dolci miagolii. Tigrata dagli occhi verde smeraldo è la mia amica fedele. Quel pomeriggio di un caldissimo giorno estivo, Sheila era in giardino in cerca di un po’ di fresco quando un fragoroso rumore attirò  la mia attenzione e naturalmente quello della mia gatta. La prima a scattare sul luogo del misfatto fu proprio lei, con un balzo da vera selvaggia, si avventò su l’intruso graffiandolo vistosamente. Era uno sconosciuto che si era introdotto per chissà quale malsana intenzione sapendomi sola. Lo spavento fu grande, quell’uomo non aveva certo un aspetto rassicurante anzi era piuttosto pericoloso specialmente quando tirò fuori un bel coltello dalla lama piuttosto lunga. L’intervento di Sheila, la mia gatta amica, mi aveva salvato la pelle con il suo pronto intervento. L’intruso scappò a gambe levate, io e la mia dolce Sheila ora siamo amiche anzi più amiche di prima.

    Racconto di Cresy Crescenza Caradonna
    Diritti Riservati