username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emanuela Lazzaro

in archivio dal 09 dic 2005

15 ottobre 1978, Pordenone - Italia

segni particolari:
cinema horror - gotico, muto ma d'autore, scrivo di solito dopo mezzanotte.

mi descrivo così:
Aspirante scrittore, polemico ma legale. Amo scrivere di tutto ciò che vedo, sento, tocco poichè intorno a noi ci sono parole, suoni, versi, racconti. Sono single per passione ma potrei cambiare idea,.... anzi no, meglio soli che male accompagnati!!

14 dicembre 2005

Canzone dell'innamorato

Volare placido nella notte,
nel silenzio che un po' ci avvolge,
sedere povero alla tua porta,
il tuo orecchio forse ora m'ascolta
chiedere una carezza di luce,
la tua voce è un fiume che mi conduce,
nell'immensità di un'emozione,
come un bimbo con il suo aquilone,
ti presi un di per un gioco d'amore,
ma ora chiudo gli occhi ed odo la passione,
divampare come fuoco, nel cuore.
Volare e non avere mai pace:
come un viandante per le tue strade,
t'accompagno, abbraccio molti sogni,
per disegnarli poi nei miei fogli,
tra i respiri celi acri parole,
non sai quanto spesso mi duole
col pensiero esserti tanto vicino,
ma sentirmi poi accanto a te un bambino.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento