username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emanuela Lazzaro

in archivio dal 09 dic 2005

15 ottobre 1978, Pordenone

segni particolari:
Mi piace il cinema horror - gotico, scrivo di solito dopo mezzanotte.

mi descrivo così:
Aspirante scrittore, dedito a fare il legale. Con tanti pensieri in testa, mi piace scrivere di quello che vedo, sento, tocco ogni giorno poichè tutto ciò che ci sta intorno sono parole, versi, racconti e la poesia è la mia Lady di un mondo di parole.

17 agosto 2018 alle ore 10:38

L'alba degli uomini (al Porto di Genova)

Ai primi chiari, i naviganti
s’affannano lunghi
a cavalcare  un po' i flutti,
fra le bettoline, si confondono nel golfo.
Mentre i gabbiani dal roco eco
fendono così il cielo,
un pescatore con la lenza in mano
siede lesto in silenzio,
alla roccia del Faro indugiando,
a legare attese per il giorno che viene.
Egli porge l'occhio al minuto,
la canna poi s'impenna
al breve guizzare d'un pesce.
Si fermano intanto i passanti,
a mirare luci, nel mormorio delle onde
e si stringono insieme
quando gli spruzzi bagnano,
gli sguardi disattenti 
mentre il sole s'alza a dissipare i sogni.
È finita l’alba degli uomini
che vivevano da soli quegli anni,
quando tra cielo e mare
non v’era alcun confine
né si spegneva più la voce
di chi con il suo lavoro,
pescava la fatica d’ogni giorno.

Commenti
  • Emanuela Lazzaro poesia selezionata al xxv concorso letterario "Ossi di seppia 2019", pubblicata nell'antologia "Ossi di seppia 2019 - I selezionati i testi" a cura di Lamberto Garzia 5800132331363 pagg. 33-34.

    26 marzo alle ore 21:19


Accedi o registrati per lasciare un commento