username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emanuela Lazzaro

in archivio dal 09 dic 2005

15 ottobre 1978, Pordenone

segni particolari:
Mi piace il cinema horror - gotico, scrivo di solito dopo mezzanotte.

mi descrivo così:
Aspirante scrittore, dedito a fare il legale. Con tanti pensieri in testa, mi piace scrivere di quello che vedo, sento, tocco ogni giorno poichè tutto ciò che ci sta intorno sono parole, versi, racconti e la poesia è la mia Lady di un mondo di parole.

16 giugno alle ore 22:24

Non Senso.

Quando pare solo per abitudine
che i giorni scorrano,
come foglie secche che oscillano
senza una direzione,
torna ancora in superficie
il colore che del Vento dell’inverno,
fugge già la carezza,
quando l’età resta sola alla porta.
È il cobalto d’uno sprazzo tra le nuvole
o un sussurro che vibra tra le onde,
mentre il Faro un po’ irride
una pennellata di sole in laguna.
Eppure, non oso scordare
che ogni mio sguardo mai è sazio
d’ogni effimero attimo già perso,
perché nell’udire
la Bora scompaginare i pensieri,
non posso cedere
al muto avanzare della vita orba,
mentre ancora siedo immobile al Molo.

Commenti
  • Emanuela Lazzaro finalista al Concorso Nazionale di Poesia "Nuova Scrittura Ermetica 2019" , poesia in corso di pubblicazione nell'antologia curata dal Concorso.

    16 giugno alle ore 22:26


Accedi o registrati per lasciare un commento