username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilio Basta

in archivio dal 21 nov 2012

28 giugno 1945, Venosa (PZ) - Italia

mi descrivo così:
Sono un sensibile sognatore, amante di tutta la poesia di autori emergenti.

18 settembre alle ore 13:08

Aspettando... (RIVISTA)

 
Il mare dorme, si sveglia
Si agita nei miei occhi
La pioggia lo bacia
Sfiora la riva
La sua inquietudine è la mia.
Poi s’arrabbia
Sputa sugli scogli
S’infrange, schizza
Biancheggia, spumeggia
Il mio sguardo si posa
Sull’onda nuova.
È un susseguirsi
Di frizzanti frustate
Che nebulizza
salsedine e iod
Giovando al petto.
S’acquieta
M’acquieta
Vivo con lui.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento