username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilio Basta

in archivio dal 21 nov 2012

28 giugno 1945, Venosa (PZ) - Italia

mi descrivo così:
Sono un sensibile sognatore, amante di tutta la poesia di autori emergenti.

23 maggio alle ore 20:25

Orizzonti Roventi

 
 
La notte:
 
Cieli senza luci
Vicino e lontano
Rossi e infuocati
 
Stelle vergognose
Di abitare palpiti
Violenti e mortali  
 
Scossi da volatili
Offensivi e cattivi
Istruiti per colpire.
 
Aquile metalliche
Capaci di scorgere
Obiettivi nella notte.
 
Il giorno:
 
Non vuole svegliarsi
Timoroso di spogliare
Gli orrori della contesa

Che concretizzati
Giorno per giorno
Alla vista umana.
 
La gente:
 
Soffre e fugge dai luoghi
Senza meta né speranze
Fiduciosa in noi e con noi
 
Nel Divino misericordioso
E celebrare meno memorie
Nel tempo pare si sia fermato.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento