username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilio Basta

in archivio dal 21 nov 2012

28 giugno 1945, Venosa (PZ) - Italia

mi descrivo così:
Sono un sensibile sognatore, amante di tutta la poesia di autori emergenti.

07 giugno alle ore 18:24

Percezioni Nella Nebbia

 
Da una cupola di nebbia
Sgronda la pioggia
Sul mare che muta armonia
Ora suona una musica nuova
Dolce e soave, triste e lagnosa
Con note usuali e inconsueti
Un’ aria stupefacente.
 
Danza il mare e si culla la barca
E su di essa danza il pescatore
E la sua vita misteriosa
Continua la barca a graffiare
Nuovi posti dell’immenso mare.
 
Nei capelli al vento vive il mare
E a lei scivola il velo di seta
E mette a nudo la sua pelle bruna
È il mistero della bellezza femminile
L’immaginazione del pescatore
Che sente nel suo immaginario
Odori e sapori della sua donna.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento