username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesca Cammarota

in archivio dal 22 dic 2005

11 luglio 1978, Napoli - Italia

segni particolari:
Mano destra volubile e passionale, innamorata delle penne a inchiostro nero. Instancabile.

mi descrivo così:
Lascio agli altri la bontà di descrivermi. Io non parlo di me, scrivo di me.

03 gennaio 2012 alle ore 18:31

Nuda Proprietà

Eleggi il silenzio,
che ha il sapore delle labbra chiuse.
Deluse, ingannate, disarmate.
Parole non dette,
negate taciute, socchiuse.
Barriere che fingono cesure.
E gli occhi son fessure taglienti, che fan spazio
al profondo irrisolto del tuo cuore.
Come un barbaro assalitore
un viandante affamato
un Principe disamorato
che sulla mia pelle si ristora.

Il tuo sguardo che su me si posa
è un banchetto che non vede l'estasi
e sublima il momento,
come semplice accadimento.
Sei il padrone che non trema:
‘Dispone, impone e dimora.
Famelico e fugace.’

Perché il tutto sia disatteso.
Nulla creato dall'amante amato.
Un tessitore che non trama,
alcuna seta a vestir parole.
Eleggi il silenzio come solo alleato,
come se abbandonarsi all'altro
fosse perdere la propria podestà
il sortilegio sventato, un vile peccato.
Lasciati esser... mia nuda proprietà.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento