username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesca Cammarota

in archivio dal 22 dic 2005

11 luglio 1978, Napoli - Italia

segni particolari:
Mano destra volubile e passionale, innamorata delle penne a inchiostro nero. Instancabile.

mi descrivo così:
Lascio agli altri la bontà di descrivermi. Io non parlo di me, scrivo di me.

22 dicembre 2005

Tana!

Non aspettarti nulla da me
se non quel sorriso
sfregio del viso
pronto a celare.
"No, non guardare!"
Che cerchi sul collo, un perdono?
Sulle spalle ci sono i miei nervi e
sotto l’unghie, i segni guerrieri.
“Che maschera vuoi?”
La migliore che ho.
Eh sì, bisogna distinguersi!
E’ sempre la stessa che ti do.
Ma tu non guardi, tu sei l’estremo,
il furbo, il saggio, il saccente, il supremo!
Tu sei l’uomo e io,
sono solo una crepa
sul muro del pianto… ahi, quanto pianto!
No, non toccarmi!  "Oh…figuriamoci!"
No, non puoi avermi…"Che presunzione!"
Io non mi celo,
scappo e basta!

Sii, non voltarti mai o
nel buio sentirai
la mia voce che urla:
"Tana, bastardo!!!"

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento