username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Maria Rosa Cugudda

in archivio dal 05 gen 2012

Sardegna - Piemonte - Italia

mi descrivo così:
Sono una persona solare, amo l'arte in tutte le sue manifestazioni, ma in particolare la poesia e la pittura! Sono un'insegnante, ho pubblicato alcuni libri di poesie: "Il dolce calore della vita", "Inesplorato lago","Emozioni", "Spirito libero" 2011, e "Anima di corallo" 2015 casa editrice Kimerik.

19 marzo 2012 alle ore 21:38

Padre

Oggi è la tu festa
sono davanti a te per dirti
ciò che forse non hai mai sentito
dalle mie labbra.

Se mi guardi
esse non dicono parola alcuna
nel mio volto
vedi perle d’argento
che si offrono a te per dirti grazie
di tutto ciò che mi hai donato

per implorare accorato perdono
per il tempo scivolato
senza stringerti a me.

Pensavo fossi eterno.

Il duro lavoro bruciava le giornate
ed io dalle "sudate carte" assorbita.

Ora, è tardi padre mio
ma l'amore per te
scorre come un fiume in piena
senza argini.

Da lassù sono certa ogni goccia raccogli!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento